Piazza Beccaria Progetto linea 3 tramvia Firenze Bagno a Ripoli

Una quarantina di alberi, una grande area pedonale intorno a Porta alla Croce, una nuova fontana verso viale Gramsci e una fermata “trasparente” sul lato dell’Archivio di Stato. Sarà questo il nuovo volto di piazza Beccaria secondo il progetto definitivo della linea 3 della tramvia Firenze – Bagno a Ripoli (sulla carta i tecnici la chiamano “linea 3.2”). Il Comune ha pubblicato i documenti, le planimetrie e i rendering in attesa delle osservazioni degli enti e dei soggetti chiamati in causa.

Questo grande spazio progettato da Giuseppe Poggi nel 1865 sarà infatti interessata da una delle riqualificazioni più importanti del piano per il nuovo percorso del tram, che andrà da piazza della Libertà a Bagno a Ripoli, passando dai viali di circonvallazione, sui lungarni del Tempio e Colombo e nel quartiere di Gavinana anche con un nuovo ponte sull’Arno. Qui il dettaglio delle fermate della linea 3 della tramvia.

Fermata piazza Beccaria, progetto della linea 3 della tramvia

Tramontata l’ipotesi che prevedeva di costruire un sottopasso per le auto, il progetto per la linea 3 ridisegnerà gli spazi di piazza Beccaria: i binari della tramvia si sdoppieranno, non correranno più paralleli come succederà sui viali, ma abbracceranno Porta alla Croce, passando accanto al monumento, uno in direzione piazza della Libertà, l’altro verso Bagno a Ripoli, per poi riavvicinarsi sul lato dell’Archivio di Stato (viale Giovane Italia). In questa zona nascerà la fermata “Beccaria”, al centro dei due binari, con una pensilina tutta in vetro, simile a quella prevista anche al capolinea della T3 in piazza della Libertà.

Planimetria piazza Beccaria tram

In piazza Beccaria, come su tutto il tratto dei viali (da viale Matteotti a piazza Piave), Sirio viaggerà a batteria, senza pali di alimentazione, ricaricandosi alle fermate.

Porta alla Croce, la fontana e l’area pedonale

I binari della futura linea 3 della tramvia per Bagno a Ripoli saranno anche i confini di una nuova area pedonale, una piazza nella piazza che si svilupperà intorno a Porta alla Croce. Andrà dalla fine di viale Gramsci, dove verrà collocata una fontana, fino all’archivio di Stato e all’ingresso del parcheggio sotterraneo di piazza Beccaria.

Tramvia, nuovi alberi per piazza Beccaria

Nel progetto definitivo della linea 3 della tramvia viene ripresa anche l’idea di Giuseppe Poggi per una coppia di filari di alberi tutto intorno a piazza Beccaria, nei semicircoli che guardano Borgo alla Croce e via Gioberti. In tutto arriveranno 35 nuove piante più altre 4 nelle aree confinanti dei viali.

La maggior parte delle chiome delimiterà i due semicircoli laterali: sul versante di via Gioberti ci sarà una corsia con due file per la sosta, mentre sul lato di Borgo la Croce una corsia, una fila per il parcheggio o per la fermata degli autobus e una per la manovra.

Per la circolazione delle auto lungo l’asse dei viali di circonvallazione resteranno due corsie per senso di marcia, asfaltate, mentre per il resto di piazza Beccaria saranno utilizzati diversi materiali: porfido dove passeranno i binari della linea 3 della tramvia, cemento architettonico per l’area pedonale intorno a Porta alla Croce, pietra forte e di Trani per le due porzioni vicino a Borgo alla Croce e via Gioberti.

Tramvia Firenze: linee, fermate, orari. La guida completa