La prima fase è dedicata allo studio storico del rapporto tra arte e artigianato e vi parteciperà niente meno che Frederic Migayrou, direttore del dipartimento di architettura del Centre Pompidou di Parigi e Nigel Coates, direttore del dipartimento di architettura del Royal College of Art di Londra.

La seconda fase prevede invece laboratori tecnici con artisti e artigiani che elaboreranno concept, materiali, tempi e luoghi per arrivare a creare un’opera d’arte a firma congiunta.

Infine la terza fase sarà affidata interamente alla Fondazione di Firenze che organizzerà una mostra itinerante in diverse nazioni con le opere prodotte ed una conclusiva a Firenze.

I lavori saranno coordinati da un Comitato Scientifico composto da accademici, esperti nazionali e internazionali del design creativo, di architettura, critici d’arte a galleristi.

Artigiani e artisti che vorranno partecipare dovranno rispettare i criteri di accesso, comunicati dopo la prima riunione dello Steering Commitee, in programma a Firenze il mese prossimo. Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Fondazione di Firenze per l’Artigianato Artistico allo 055.2322269 o [email protected].

“Il nostro Comune è capofila in questo progetto europeo per produrre e facilitare l’incontro tra avanguardia artistica ed artigianato – ha commentato l’assessore all’innovazione e strategie di sviluppo Riccardo Nencini -. Siamo convinti che Firenze abbia un patrimonio di artigiani e di artisti straordinario e siamo convinti che sia ormai il momento di misurarsi su sfide nuove, sulla contemporaneità. Il progetto prevede incontri tra artigiani ed artisti dei quattro Paesi selezionati: Italia, Spagna, Francia e Bulgaria. Ogni approfondimento dovrà produrre un’elaborazione che ci permetteranno di concludere il progetto”.

“Questa alleanza internazionale permetterà l’incontro, lo scontro e la contaminazione tra artigiani, artisti, storici e studiosi provenienti dai quattro Paesi e sarà un’occasione importante per Firenze per contrastare la crisi in atto – ha sottolineato Eugenio Taccini, presidente di Fondazione Firenze Artigianato Artistico -. È un progetto che mira alla cooperazione teorica e pratica tra artisti ed artigiani, nonché a sostenere un comparto produttivo strategico per l’economia fiorentina. È necessario fare crescere il lavoro dell’artigianato, la cultura e l’occupazione”.