La violenza sulle donne si supera con i fatti, non solo con le parole. Nasce Florence for women, insieme progetto e marchio di una linea di prodotti realizzati dai laboratori sartoriali che presto vedranno la luce a Firenze per restituire vita, dignità e professionalità alle donne vittime di violenza. Un'iniziativa di concretezza che sposa moda e artigianato, le due grandi vocazioni di Firenze, non a caso scelta come città-pilota, che verrà lanciata il 25 novembre in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

una rete al fianco della donna

Florence for Women sarà un vero e proprio network. Le aziende della moda metteranno a disposizione materie prime e know-how, le associazioni e le cooperative del territorio si occuperanno di dare una possibilità di riscatto alle donne vittime di violenza e grazie a loro nasceranno laboratori di artigianato sartoriale, il tutto sotto l'egida del Comune di Firenze.

I prodotti così realizzati porteranno il marchio “Florence for Women” e verranno commercializzati in Italia e nel mondo grazie alla collaborazione con il noto marchio del lusso Luisa Via Roma, partner del progetto.

25 novembre significa riscatto

Il 25 novembre, giornata simbolo di tutta l'iniziativa, si parte per un viaggio a tappe nel cuore di Firenze. Alle 11 si comincia in Palazzo Vecchio con la prima presentazione ufficiale del progetto, una tavola rotonda sul tema della violenza sulle donne. Pausa caffè offerta da Mokarico, il caffè prodotto grazie a un progetto di sviluppo manageriale al femminile attivato nelle coltivazioni di Mount Elgon in Uganda. Le donne dell'associazione Artemisia partiranno poi in sella alle biciclette donate da Piede Libero per un tour di volantinaggio nelle piazze fiorentine. Intanto all'Impact Hub di via Panciatichi saranno in mostra gli scatti di Clara Vannucci realizzati nel carcere femminile di Rykers, a New York.

Primo laboratorio a cielo aperto. A Flo Concept Store

Flo Concept Store diventa un laboratorio a cielo aperto: dalle 15.30 la cooperativa sociale di Lungarno Corsini diventerà in anteprima una delle officine del fashion per la crescita professionale delle donne vittime di violenza. Con tanto di degustazione di té offerta dall'Associazione Nosotras.

All'Educatorio del Fuligno, storicamente luogo femminile, sfilata con musiche e costumi tradizionali a cura di Nosotras. La giornata si chiuderà con lo special cocktail offerto da Luisa Via Roma. A tutti gli ospiti verrà donato il primo oggetto targato Women in Florence in edizione limitata, una clutch bag porta iPad realizzata da Artemisia & Atelier con il tessuto tecnico di Es'Given, il primo fashion designer coinvolto nel progetto.