creative mornings firenze

Il mattino, si sa, ha l’oro in bocca. Perché quindi non sfruttarlo per imparare qualcosa di nuovo e incontrare altri curiosi come noi, sorseggiando un caffè? Alla Libreria Tatatà di Firenze ogni ultimo venerdì mattina del mese ci sono le Creative Mornings: incontri, lezioni, approfondimenti sul tema della creatività nelle sue più svariate forme.

Cosa sono

Il format delle Creative Mornings è nato a New York nel 2008 da un’idea di Tina Roth Eisenberg per rompere la relazione digitale tra persone e far rinascere l’incontro umano, stimolando la passione e l’estro creativo. Una volta al mese i creativi della Grande Mela si incontravano per condividere una colazione, cogliendo l’occasione per approfondire ogni volta un argomento diverso con una breve lezione. Gli incontri sono diventati un network sociale nel vero senso della parola: sono nati nuovi legami semplicemente parlando, imparando ed esplorando la curiosità e la creatività.

Le Creative Mornings alla Libreria Tatatà di Firenze

Oggi la community dei Creative Mornings è diffusa in 180 città: a Firenze sono arrivati grazie a Fiamma Petrovich, che li ha conosciuti a Milano e ha deciso di replicarli. Gli incontri mattutini si tengono nella libreria Tatatà, che lei e Silvia Nannini dirigono in via Santa Maria, tra via Romana e via de’ Serragli, nel cuore dell’Oltrarno creativo.

A tenere le prime lezioni sono stati proprio i creativi dell’Oltrarno, gli artisti del quartiere. Tra questi, Sedicente Moradi, gli artigiani di Lofoio e gli Amici del Nidiaci, in via dell’Ardiglione, dove le lezioni mattutine si trasferiscono durante i mesi estivi. Tra i vari collaboratori c’è anche il regista Marcello Prayer, che ha raccontato il progetto Creative Mornings in un video, “Faces of Oltrarno”, oggi reperibile anche sul sito economiacircolare.it.

Ogni evento, incontro, lezione e approfondimento viene documentato in modo che tutta la community globale delle Creative Mornings possa partecipare. Però, con l’idea di lasciare una traccia sempre meno digitale degli eventi, Fiamma e Silvia hanno deciso di collaborare con illustratori e fotografi per immortalare gli incontri in modo più “analogico” e umano. Sono nate così le mind map, mappe concettuali illustrate degli incontri, e i podcast, pensati e realizzati in collaborazione con le Creative Mornings di Palermo.

Incuriositi? Allora andate a sbirciare il prossimo appuntamento con Creative Mornings, fissato per il 22 novembre. La community creativa è aperta a nuove forme di collaborazione e la partecipazione è sempre benvenuta. Serve solo un pochino di curiosità per diventarne parte.