venerdì, 12 Agosto 2022
HomeSezioniEventiIl Florence Folks Festival 2022...

Il Florence Folks Festival 2022 torna a casa: concerti alla balera del Varlungo

InStabile - Culture in Movimento riapre le porte alla “Festa popolare urbana” con ospiti provenienti da Argentina, Francia, Colombia e tante realtà locali

-

Pubblicità

Il Florence Folks Festival con l’edizione 2022 torna nel suo luogo del cuore, la balera del Varlungo a Firenze sud, per una tre giorni che riunisce scena culturale locale e internazionale in un ricco programma. Dal 21 al 23 luglio, InStabile – Culture in Movimento torna a ospitare la “festa popolare urbana” dell’Associazione culturale La Scena Muta, ribadendo l’importanza della periferia fiorentina in quanto punto di riferimento per lo scambio culturale e intergenerazionale. 

Concerti, talk, laboratori e un self made market raccolgono ospiti della scena locale e internazionale allo scopo di valorizzare la tradizione rimanendo al passo con la contemporaneità. Ogni giorno il palco si accende dalle ore 18.30, tutti gli eventi sono a ingresso libero e senza prenotazione.

Il programma di concerti del Florence Folks Festival 2022

Pubblicità

Le danze del Florence Folks Festival si aprono con Romina Bernando, in arte Chocolate Remix. Non solo rapper e producer dj, ma anche attivista impegnata. L’artista argentina è infatti autrice del brano Non una di meno che ha dato nome all’omonimo movimento femminista e che rappresenta ormai l’inno della lotta contro la violenza sulle donne.  Giovedì 21 luglio, il palco dell’InStabile la accoglie con il suo messaggio di rivendicazione e le sue diverse declinazione del reggaeton, dalla cumbia, al reggae, fino all’elettronica. Chocolate Remix presenta il suo nuovo album “Pajuerana” che, tra le varie tappe in giro per il mondo, non poteva non passare dal capoluogo toscano.

Chocolate Remix. Foto: Estudio Pluton-Mora Destroya

Dalla Francia arriva invece Viva l’Itance (venerdì 22 luglio), progetto musicale che racconta il connubio allegro e scanzonato tra Edoardo Florio di Grazia e Antonin Bartherotte. Il collettivo italo-francese ha inoltre visto la collaborazione di noti artisti sulla scena musicale internazionale, tra cui Armand Penicaut dei PAPOOZ, Niccolò Fornabaio e Giacomo Lecchi D’alessandro de Le Feste Antonacci. A chiudere il festival sabato 23 luglio sono attesi gli Acido Pantera che rimarranno in Italia per unirsi al Jova Beach Party Tour. Il duo colombiano si dedica alla continua sperimentazione ritmica, riunendo sonorità acid e tradizione colombiana all’interno di una produzione musicale viva e profonda. Tutti gli spettacoli iniziano alle 21.30 e, una volta conclusi, ogni ospite lascerà il palco a un dj della scena musicale fiorentina: Dj Leblond, Hugolini e Biga.

I talk di Lindii, la rassegna delle librerie indipendenti

Pubblicità

La rassegna delle librerie indipendenti “Liindi” rappresenta il presidio culturale e letterario del Florence Folks Festival. Quest’anno fa da protagonista il linguaggio con il suo potere invisibile, quello di plasmare la realtà che abitiamo quotidianamente. Ogni giorno, per tre giorni, un’ospite, un libreria e un nuovo tema da affrontare. Vera Gheno è l’ospite del talk di giovedì 21 luglio: la sociolinguistica indaga il tema del linguaggio di genere insieme alla libreria Florida, affrontando questioni che riportano l’attenzione sulle comunità ai margini della società.

Il secondo appuntamento (22 luglio) è invece dedicato al linguaggio sonoro, alla capacità del libro di trasformarsi in podcast, audiolibri e altre forme ibride. La libreria Alice Storyteller e Radio Papesse accompagnano l’incontro con Roberta Lippi, scrittrice, giornalista e fondatrice del sito di Vogue Italia. Giulia Martini chiude la micro rassegna “Liindi” sabato 23 luglio con un approfondimento sul linguaggio poetico. La poetessa e ricercatrice dialogherà con la libreria L’ornitorinco e con Rebus edicola indipendente.
Ogni incontro sarà moderato da Lisa Innocenti di Mira!, studio di comunicazione che è partner del Florence Folks Festival.

Non solo musica, al Florence Folk Festival in programma laboratori per i più piccoli e mercatino artigiano

Pubblicità

Linguaggio musicale e poetico si ricongiungono anche in un’altra iniziativa riservata ai più piccoli, i laboratori musicali curati da Pippolo Music School e Todo Modo DiLà. Le attività partiranno da un testo di riferimento “Ogni goccia balla il tango. Rime per Chiara e altri pulcini” del poeta Pierluigi Cappello per poi esplorare l’interazione tra le due pratiche artistiche, dimostrando come la lettura di poesie possa trasformarsi in musica attraverso la sperimentazione strumentale e come l’ascolto di suoni possa ispirare la composizione di un testo più poetico e creativo del solito.

Infine il self made market curato dall’Associazione Heyart, sensibile al tema della sostenibilità e della circolarità. Il Creative Factory si configura come spazio dedicato ai nuovi makers, agli artigiani e a tutti i maestri dei mestieri creativi. Accanto all’esposizione di oggetti del dettaglio, ci sarà anche l’area food con menù della tradizione toscana e della cucina vegetariana. 

Il festival rientra nelle quindici grandi rassegne dell’Estate Fiorentina 2022 ed è cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo. InStabile – Culture in Movimento si trova in via della Funga 27b, Firenze. Per maggiori informazioni sul programma 2022 è possibile consultare il sito web di Florence Folks Festival. 

Pubblicità

Ultime notizie