È un luogo antico, ma è uno spazio nuovo per il teatro, la musica, la buona tavola e l’arte dello star bene: si chiama Tenuta San Vito in Fior di Selva, e domina dalle colline di Malmantile – Montelupo Fiorentino – gran parte della provincia di Firenze.

L’incantevole agriturismo, già pluripremiato produttore di vini, propone per il 15 marzo con uno spettacolo ricco di poesia e buonumore: “Polvere di pelle” è la storia di due uomini ad un passo dal diventare barboni, tra confessioni ed angosce, interpretati Roberto Gioffrè e Francesco Mancini, autore dello straordinario testo che alla prima uscita è già stato definito “un cult”.

I due protagonisti di “Polvere di Pelle” i trovano su quella soglia che divide quelli che vivono come se il cielo stesse per crollargli addosso e quelli a cui è già successo. Lontani dalle vite frenetiche e dal consumo a tutti i costi, per scelta o per caso, i due buffi personaggi giocano a capire il mondo come se ancora ne facessero parte, senza accorgersi che ormai si limitano a “fare stanza”.

Il risultato è un fiume di considerazioni, intuizioni, critiche e rimpianti, che fanno di Polvere di Pelle un gioiello di poesia surreale, irresistibile comicità dal retrogusto amaro.

Per cena: baccelli, pecorino, prosciutto, ribollita, cinghiale in umido e tutte le specialità della tradizione toscana.

Ora inizio: 20:30. Costo della cena + spettacolo: 35 euro.

Prenotazione obbligatoria. Info: 329 8316890 oppure 0571 51653