mercoledì, 3 Marzo 2021
Home Sezioni Eventi La spesa è meno cara...

La spesa è meno cara al “MercaNatale”

Nel Chiostro delle Leopoldine in Piazza Tasso arriva il “MercaNatale”, il mercatino dei produttori agricoli a km zero. Prodotti freschi della campagna fiorentina e toscana potranno essere acquistati a prezzi vantaggiosi domenica prossima, 5 dicembre, dalle ore 9.00 alle ore 17.00 e per altre due domeniche, sempre nello stesso orario.

-

 

Nel Chiostro delle Leopoldine in Piazza Tasso arriva il “MercaNatale”, il mercatino dei produttori agricoli a km zero. Prodotti freschi della campagna fiorentina e toscana potranno essere acquistati a prezzi vantaggiosi domenica prossima, 5 dicembre, dalle ore 9.00 alle ore 17.00 e per altre due domeniche, sempre nello stesso orario.
 

PROMOTORI. Il “MercaNatale” è il nuovo mercatino dei produttori agricoli che viene promosso e realizzato dalla Provincia e dal Comune di Firenze, dal Quartiere 1, da Coldiretti e da Cia.

LUOGO. L’evento, quest’anno, ha una nuova collocazione ovvero il Chiostro delle Leopoldine in Piazza Tasso ed essendo al chiuso permetterà l’affluenza dei compratori e dei curiosi anche in caso di pioggia e maltempo.

QUANDO. Il mercatino a km zero dei produttori agricoli si terrà per tre domeniche consecutive, il 5, il 12 ed il 19 dicembre sempre allo stesso orario, ovvero dalle 9.00 della mattina alle 17.00 del pomeriggio.

PRESENTAZIONE. Questa mattina alla presentazione del nuovo evento hanno partecipato il vicesindaco Dario Nardella, l’assessore provinciale Rosselli ed i rappresentanti di Cia e Coldiretti, Lapo Baldini e Laura Pestelli.

FILIERA CORTA. L’enorme vantaggio del mercato a km zero consiste nel fatto che i prodotti vengono venduti ad un prezzo vantaggioso rispetto ad altri luoghi quali supermercati ed ipermercati, in quanto il mercato a filiera corta prevede il passaggio del prodotto direttamente dal produttore al consumatore, senza passare da step intermedi che alzano il prezzo della merce.

SPESA E REGALI. Per cui, come ha sottolineato Laura Pestelli di Coldiretti, il “MercaNatale” si rivela un’occasione non solo per fare la spesa, ma anche per fare i regali di Natale donando a parenti e ad amici cesti confezionati sul momento con i migliori prodotti della filiera corta.

IPOTESI. Il mercatino che si svolgerà in queste domeniche, come è stato detto sia dal vicesindaco Nardella che da Rosselli, sarà una sorta di banco di prova per verificare la possibilità di renderlo, a breve, un vero mercato settimanale in pianta stabile e non più occasionale come lo sarà per queste festività.

MERCATO AL PARTERRE. Anche il mercato che si sta svolgendo in questi giorni al Parterre in Piazza della Libertà è candidato a diventare il mercato settimanale del venerdì ma, a differenza di quello di Piazza Tasso che si svolge al coperto, questo sarebbe invece soggetto ad intemperie e maltempo continui che non agevolerebbero l’affluenza di visitatori e compratori nei giorni di pioggia.

Ultime notizie

A che ora chiudono i bar e fino a quando sono aperti per l’asporto

Il nuovo Dpcm Draghi stabilisce a che ora chiudono i bar e i ristoranti dal 6 marzo: ecco quando possono stare aperti e le novità per gli orari dell'asporto

Covid Toscana, sono i 1.163 nuovi casi: i dati del 3 marzo

I dati del bollettino Covid della Toscana del 3 marzo: casi di nuovo sopra quota mille, percentuale positivi al 4,67%

Centri commerciali aperti o chiusi sabato e domenica: cosa dice il nuovo Dpcm

Shopping a ostacoli. In zona bianca, gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali anche per il nuovo Dpcm Draghi. Quando riapriranno?

Quante persone possono partecipare ai funerali in zona gialla, arancione e rossa

Funerale in zona gialla, arancione o rossa, le regole anti-Covid: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe agli spostamenti secondo il Dpcm