Mercoledì 29 novembre alle 21,15 si esibirà il gruppo toscano “Setamoneta” con la voce di Cosetta Batignani e Claudio Bigozzi, il violino e la viola di Michela Fracassi, la fisarmonica di Nicola Barbagli, flauto di Stefano Tartaglia e Silvio Trotta alla chitarra e mandolino. Ci faranno riascoltare le melodie della nostra terra, ormai quasi dimenticate dalle ultime generazioni, come canti di lavoro e di festa, ninne nanne, canti narrativi o a sfondo sociale.

In programma per venerdì 21 sempre alle 21,15 ci sono i veneti “Calicanto”, composti dalla cantante Claudia Ferronato, Roberto Tombesi all’organetto, mandola, liuto, salterio e ludro, Giancarlo Tombesi al contrabbasso, Francesco Ganassin con clarinetto, ocarine e gralla, Gabriele Coltri alle cornamuse, ai flauti e armonium e Paolo Vidaich alle percussioni e chitarra.

Il 26 novembre sarà la volta invece di “Fausta Venere”, la cantante solista di origini campane, meglio nota per aver prestato la sua voce alla “Nuova Compagnia di Canto Popolare”.