Pitti Fragranze 2019 Firenze Stazione Leopolda
Foto: AKAstudio - collective

Creare un profumo è un’arte. Proprio al connubio tra arte e bellezza è dedicato il salone di Pitti Fragranze 2019 che porta alla Stazione Leopolda di Firenze da venerdì 13 a domenica 15 settembre oltre 170 espositori da tutto il mondo, con le novità per i “nasi” più raffinati. In programma anche eventi, come quelli incentrati sull’ospite d’onore di questa edizione: Jean Claude Ellena, profumiere francese che presenterà la sua ultima creazione. A lui è dedicata anche una retrospettiva.

Una grande fiera visitabile solo dagli operatori del settore e dai professionisti del mondo della comunicazione e della pubblicità, ma per i 3 giorni della kermesse “La città delle Fragranze” proporrà iniziative collaterali in boutique, negozi e musei di Firenze con l’apertura al grande pubblico.

Dentro la stazione Leopolda, gli espositori

Il meglio della produzione internazionale arriva a Firenze per Pitti Fragranze: scorrendo la lista degli espositori dell’edizione 2019 spiccano alcune realtà di eccellenza. Beaufort ad esempio presenta profumi ispirati al passato nautico britannico, il fascino inglese è anche il punto forte di Czech & Speake, che mette in vetrina i suoi prodotti per uomo. Familia-Familia punta invece sulle fragranze unisex, addirittura con alcuni profumi riservati ai più piccoli.

Attenzione poi alle formulazioni naturali, biologiche e rispettose dell’ambiente come quelle del brand svedese Björk & Berries o le proposte green firmate da HöbePergh. E poi le suggestioni mediterranee sono le protagoniste delle creazioni di E. Marinella, i profumi Jean-Charles Brosseau vengono conservati in suggestive bottiglie di artigianato francese, Boadicea The Victorious dedica le sue produzioni alla regina guerriera, mentre il brand berlinese Moth And Rabbit presenta 5 essenze fragranze ispirate a film cult.

Pitti Fragranze espositori
Foto: AKAstudio – collective

Due gli spazi speciali dentro la Stazione Leopolda: un focus è riservato ai prodotti per la cura della pelle, segmento del mercato beauty in grande crescita, e il legno, una delle materie prime del profumo, è protagonista di un’area dedicata. Venerdì 13 settembre torna poi l’osservatorio Fragranze promosso da Pitti Immagine, che alle ore 12.00 nella sala conferenze fotograferà lo stato di salute del settore della profumeria artistica, guardando anche alle prospettive per il futuro.

Tramvia Firenze: linee, fermate, orari. La guida completa

Gli eventi in città per Pitti Fragranze 2019, aperti a tutti

Come per la scorsa edizione di Pitti Fragranze, la manifestazione esce anche fuori dalla Stazione Leopolda, con eventi in vari luoghi di Firenze, aperti al grande pubblico. La maggior parte sono gratuiti, ma per molti serve la prenotazione. Tra gli appuntamenti de “La città delle Fragranze”, mostre, incontri con i maestri della profumeria nelle boutique e nei negozi, oltre a serate speciali tra la Rinascente e gli atelier di Sileno Cheloni, Parfumeide, Dr. Vranjes, Antica Erboristeria San Simone, Olfattorio Bar à Parfums, Campomarzio70, Farmacia SS. Annunziata.

Cosa fare questo weekend a Firenze, gli eventi (13, 14, 15 settembre)

Previste anche visite guidate come quelle all’Officina profumo farmaceutica di Santa Maria Novella (venerdì 13 al mattino, gratis, su prenotazione rsvp@pittimmagine.com), alla mostra “Romanzo breve di moda maschile” ospitata al museo della moda e del costume di Palazzo Pitti (sabato 14 ore 11.00, gratis, su prenotazione rsvp@pittimmagine.com) e al giardino delle Rose (domenica pomeriggio, 10 euro visiteguidate@associazionemarginalia.org). Infine, in occasione di Pitti Fragranze il Museo Villoresi di via de’ Bardi sarà aperto in orari straordinari (a pagamento). Il programma completo sul sito di Pitti Immagine.