venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Eventi ''Serata d'onore'': mondanità e grande...

”Serata d’onore”: mondanità e grande lirica si incontrano a teatro

Al teatro Giotto di Borgo San Lorenzo torna ''Serata d’Onore'', con un omaggio a Enrico Caruso. Sul palco tre tenori, in una serata all'insegna della musica e della beneficenza: saranno raccolti fondi per l’Associazione di Solidarietà Missionaria.

-

Mondanità e grande lirica a braccetto a teatro. Il 19 dicembre, al teatro Giotto di Borgo San Lorenzo, torna l’appuntamento con “Serata d’onore”, dopo il successo della prima edizione, con Raina Kabaivanska a segnare il debutto di questo format, che anche in questo nuovo caso dedicherà alla lirica le proprie attenzioni.

LA SERATA. Una lirica – viene spiegato – che ancora una volta sarà di alto livello: mercoledì 19 dicembre il prestigioso palco mugellano accoglierà un omaggio al grande Enrico Caruso, in un “regalo natalizio” agli amanti del genere ma non solo. La grande fama di alcuni dei brani proposti, infatti, permetterà anche ai “novizi” di apprezzare il genere lirico grazie anche al contesto suggestivo nel quale si svolgerà la serata.

IL PROGRAMMA. Progettata e promossa dall’Associazione “Mugello DOC”, “Serata d’onore” vedrà salire sul palco del Giotto tre grandi tenori che ripercorreranno le arie più belle cantate dal grande artista napoletano, passando per alcuni dei brani più conosciuti dell’opera: da Celeste Aida a Furtiva lacrima, passando per il Nessun Dorma, E lucevan le stelle, ma anche Granada e molte altre arie conosciute anche ai “profani” della lirica. Una serata diversa all’insegna dell’alta qualità: gli ospiti saranno accolti già prima del concerto, con la possibilità di dialogare con gli artisti e assaggiare prodotti grazie alla collaborazione con grandi aziende del territorio, che rendereanno questo evento una vera serata di gala.

I PROTAGONISTI. Tre, come detto, i tenori che si esibiranno sul palco: il Maestro Cataldo Caputo, applauditissimo nella sua esibizione nella prima edizione di “Serata d’Onore” al Giotto, che nella sua giovane carriera vanta già importanti collaborazioni come il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro San Carlo di Napoli, la Cleveland Orchestra, il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro Carlo Felice di Genova, la Fondazione Petruzzelli di Bari, l’Hermitage Sinfony Orchesra; Angelo Dario Di Vietri, classe 1984, che inizia giovanissimo lo studio del canto con Vittorio Terranova, perfezionandosi con docenti di fama internazionale quali Katia Ricciarelli, Jaime Aragall e Luciano Pavarotti. Pur giovanissimo ha già affrontato alcune delle piu importanti e difficili opere pucciniane ed ha avviato una proficua collaborazione con il Teatro Carlo Felice di Genova. E infine Leonardo Gramegna, anche lui molto giovane, che si è già esibito con successo in città come Torino, Napoli, Parma, Milano, Roma, Varsavia, Lisbona, Santiago de Compostela, Chengdu e Pechino, Addis Abeba, Strasburgo. I tre tenori saranno accompagnati al pianoforte da Vincenzo Rana, che da più di un ventennio ha accostato all’attività solistica, fino a diventarne preponderante, quella di “collaboratore al pianoforte” e “direttore musicale di palcoscenico” per diversi teatri di tradizione e Festival.

IL CICLO. E non è finita qua. Perché “Serata d’onore” avrà poi cadenza periodica, sempre con l’obiettivo di ripetere, in vari luoghi, appuntamenti che uniscano la grande musica, ma anche la danza, il teatro o altre forme d’arte, abbinandole a eventi collaterali di alto livello e  legandosi al territorio che le ospiterà nel segno dell’eccellenza. La serata sarà anche l’occasione per raccogliere fondi destinati all’Associazione di Solidarietà Missionaria, che da anni in Mugello si adopera per reperire fondi attraverso la realizzazione di specifici progetti in favore, in particolare, della Missione in Africa di Don Pasquale Poggiali, sacerdote orionino che ha lasciato grande ricordo di sé sul territorio dove per anni ha operato. In particolare i fondi raccolti, tolte le spese tecniche di produzione, serviranno a finanziare il Progetto Ippocrate che, specialmente in Costa d’Avorio, opera nel campo medico.

BIGLIETTI. Questi i prezzi dei biglietti: Intero € 20; Ridotto € 15 (riduzioni per: Associazioni Culturali, Over 65, Under 18, Studenti Universitari). Prevendite disponibili dai primi di dicembre presso la Biblioteca Comunale Borgo San Lorenzo, in Piazza Garibaldi, 10 telefono: 055 8457197, o al botteghino del Teatro Giotto in Corso Matteotti 151, telefono: 055 8459658. Infoline: info@seratadonore.it.

Ultime notizie

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto