A tagliare il nastro, giovedì 13, la più irlandese delle band italiane, i Modena City Ramblers, per presentare il nuovo album “Bella Ciao”.
Venerdì 14 e sabato 15, le uniche due date italiane di Seth Lakeman, di certo una delle punte di diamante del folk d’Oltremanica.
Tra le band in concerto sabato 15 impossibile non ricordare poi La Casa del Vento, formazione ormai lanciatissima anche a livello internazionale, mentre domenica 16 è in programma una lunga giornata (dalle ore 14,30) di danze e musica, insieme a Train de Vie, Cliffs Of Moher, Midnight e tanti altri ospiti.

Lunedì 17, evento clou: in tutto il mondo, ed anche al Saschall di Firenze, si celebra la festa di San Patrizio, il santo patrono d’Irlanda che… aveva origini italiane: dalle ore 19,30 una girandola di spettacoli, degustazioni, brindisi, con le musiche dei Whisky Trail, dei Daldirda… e il colorato ensemble Le Cliff of Moher, che con il proprio repertorio di giga, reel e altre danze d’Oltremanica allieterà tutti gli appuntamenti.

Molto particolare la cornice, un mega-allestimento scenografico che per cinque giorni trasformerà il Saschall in un verde angolo d’Irlanda.
Per tutta la durata della manifestazione mostra/mercato di artigianato celtico, abbigliamento, monili, dischi e libri e non mancheranno gli stand gastronomici, dove gustare “Culcannon”, “Turrip and bacon soup”, “Dublin coddle”, “Irish stew” e tante altre golosità.
Per tutte le info: www.saschall.it