Fiorentina Monza Coppa Italia

Era da fine gennaio che la Fiorentina non vinceva all’Artemio Franchi: il ritorno alla vittoria è arrivato nella partita contro il Monza, il primo match ufficiale della nuova proprietà targata Rocco Commisso.

Nel terzo turno di Coppa Italia (i trentaduesimi di finale, detto alla vecchia maniera) la squadra di Vincenzo Montella subisce il vantaggio del Monza, fatica a realizzare il pareggio e solo negli ultimi 10 minuti ribalta il risultato grazie ad una doppietta di Vlahovic ed al gol finale di Chiesa.

Viola in Coppa Italia

Nel quarto turno, a dicembre, la Fiorentina se la vedrà con la vincente di Cittadella-Carpi. Montella deve fare a meno di Pezzella e lancia Ranieri in difesa. Debutto per Lirola (che poi si infortuna), Terzic e Pulgar. Biraghi non gioca. Insistenti le voci di un suo passaggio all’Inter. In attacco con Boateng, falso nueve, Chiesa e Sottil. Brocchi schiera il miglior Monza con Brighenti e Bellusci in difesa e Rigoni in attacco.

Fiorentina – Monza: primo tempo

Fiorentina arrembante ad inizio gara. Già al 12’ Sottil serve benissimo Chiesa che cerca subito la rete ma la palla è ribattuta dal portiere brianzolo Lamanna, poi Boateng tenta di nuovo ma la difesa del Monza si salva. Passa un minuto ed Armellino serve Brighenti che mette a dura prova i riflessi di Dragowski che si salva di piede. Al 34’ il Monza passa in vantaggio. Rigoni serve Lepore che crossa per Rigoni che non sbaglia e batta il portiere viola. E’ l’1-0 per il Monza. Si va al riposo con la squadra di Brocchi in vantaggio.

Secondo tempo

Il Monza amministra e la Fiorentina mostra difficoltà ad andare in rete. Un problema che continua dalla passata stagione. Lirola si procura una leggera distorsione alla caviglia e lascia il campo a Venuti che esordisce in viola. Al 55’ Sottil serve Chiesa che però sciupa l’occasione calciando alto sopra la traversa.

Al 57’ la replica è di Chiricò che però viene fermato da Pulgar. Al 69’ segna Boateng in spaccata ma la rete viene annullata per fuorigioco. Entrano Montiel e Vlahovic e la squadra cambia volto. I due “millennials” operano la rimonta. All’80’ Montiel serve il serbo che non sbaglia e sigla il pareggio con un tiro centrale. All’86’ è sempre Vlahovic, ancora imbeccato da Montiel, sul filo del fuorigioco, a sorprendere la retroguardia lombarda per il 2-1. All’89’ il serbo, invece, serve un prezioso assist a Chiesa che chiude la gara sul 3-1. Una rimonta nel segno dei giovani talenti viola.

L’allenatore dopo Fiorentina – Monza

Soddisfatto, a fine gara, Vincenzo Montella. “I ragazzi sono stati bravi a rimanere in partita, adesso è difficile giocare contro qualsiasi avversario, l’importante è averla portata a casa. Montiel e Vlahovic sono due giocatori che hanno fatto tutto il ritiro con noi, lo spagnolo mi piace tantissimo, Dusan è un ragazzo sul quale puntiamo. Sul mercato posso dire che è interminabile, giocando possiamo migliorare e capire anche cosa manca davvero a questa squadra. L’inizio di campionato – aggiunge il tecnico viola – ci farà capire molte cose, contro avversari forti. Non guardiamo più all’orribile chiusura del campionato scorso, guardiamo avanti con fiducia. Sabato affrontiamo il Napoli. Lavoreremo tutta la settimana, avversario tosto ma non impossibile”.