sabato, 11 Luglio 2020
Home Sezioni Fiorentina Fiorentina Parma 1-1. Il Parma...

Fiorentina Parma 1-1. Il Parma ferma la Fiorentina

Fiorentina fermata sul pareggio dal Parma. Partita con poche emozioni e tante assenze da entrambi le parti. Vantaggio ospite con Gervinho, nella ripresa arriva il pari di Castrovilli

-

Sotto l’acqua arriva un brutto pareggio tra Fiorentina e Parma. Gara condizionata dalle tante assenze. Montella deve rinunciare a Ribery, Caceres e Pezzella e torna al 4-3-3 con Boateng punta centrale e Chiesa-Ghezzal (all’esordio dal primo minuto) a supporto. Tridente atipico anche per il Parma di D’Aversa con Karamoh, Kulusevski e Gervinho e Cornelius in panchina.

Primo Tempo Fiorentina-Parma

Il Parma parte meglio e riesce a trovare molti spazi tra le file dei viola. Al 13’ è Gervinho a impensierire la difesa della Fiorentina ma Dragovski riesce a salvarsi superando l’attaccante in uscita. Tantissimi gli errori ed i palloni persi malamente dai giocatori viola che nel primo tempo non impensieriscono quasi mai gli emiliani. Ed è proprio Chiesa a perdere palla a centrocampo, al 39’ con Kucka abilissimo a lanciare Gervinho in contropiede. Tocco sotto e Parma in vantaggio. Al 42’, poco prima dell’intervallo, Ranieri crossa per Boateng che di testa manda la palla in alto.

Secondo Tempo Fiorentina-Parma

Più vivace la Fiorentina nella ripresa anche grazie all’ingresso di Vlahovic che sostituisce Ghezzal riproponendo il 3-5-2 con Chiesa a destra. Al 66’ è Castrovilli a segnare un il pareggio con un gol di testa su cross di Dalbert ripetendo la prodezza vista contro il Sassuolo. Dopo l’1-1 la Fiorentina cerca di chiudere la gara e, dopo 3 minuti, ci prova Vlahovic ma Sepe para. Al 72’ è sempre il giovane attaccante a riprovare il colpo importante ma mette la sfera alta, sopra la traversa. All’85’ esordisce Pedro e dopo un minuto è Pulgar ad impensierire il pacchetto arretrato ducale ma senza successo. Il punteggio non cambia e le squadre devono accontentarsi di muovere la classifica.

L’allenatore

Vincenzo Montella giustifica la prestazione dei viola. “Quando hai 5-6 under 23 in campo non è facile, tutti hanno dato un’ottima risposta e bisogna fargli i complimenti. La mentalità che stiamo acquisendo è quella giusta. Dopo il primo tempo dovevamo dare qualcosa in più e il gol ci ha dato la strigliata, ma nel secondo abbiamo riempito con più giocatori l’area. Abbiamo tirato 19 volte in porta, la squadra nel secondo tempo è stata più presente e – aggiunge l’allenatore viola –  se fossimo stati più precisi potevamo raccogliere tre punti. Bene però in questa settimana dove abbiamo avuto impegni ravvicinati. Chiesa è un generoso, ha giocato con un po’ di influenza, a volta deve dialogare maggiormente con i compagni ma è uno che crea superiorità. Sono contento di quello che ha fatto, certo mi arrabbio per quella palla persa ma siamo noi che chiediamo ai giocatori di rischiare la giocata: diventerà un top player perché ascolta e ha voglia di migliorarsi, non dimentichiamoci che ha solo 22 anni”.

Ultime notizie

Guida 2020 ai locali estivi di Firenze, per drink e musica all’aperto

Sono meno, ma sono aperti: ecco i bar e gli spazi open air per trascorrere l'estate 2020 tra musica, buon cibo e divertimento (in sicurezza). Dal lungarno fino al centro passando dalla periferia

Stato di emergenza, arriva la proroga: cosa comporta

Ci sarà la (scontata) proroga dello stato di emergenza: quando finisce e cosa comporta? Ecco cosa prevede la legge

Treno gratis per chi ha 18 anni: in Toscana il “regalo” di agosto

Come funziona l'iniziativa per chi compie la maggiore età. Un mese di spostamenti gratis sui convogli regionali, ma attenzione, va richiesta una card

F1, GP Mugello: biglietti per il pubblico o Formula 1 a porte chiuse?

Per la prima volta il circus sbarca sul circuito toscano e festeggia le mille gare della Ferrari, la padrona di casa