lunedì, 26 Febbraio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniFiorentinaGara decisiva per la Fiorentina...

Gara decisiva per la Fiorentina in Conference League

Contro il Genk, allo stadio Artemio Franchi, giovedì 30 novembre alle 21 i viola devono vincere per mantenere il primo posto

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Una partita importante per la Fiorentina in Conference League. Contro il Genk una gara che potrebbe essere decisiva per il passaggio del turno. Una vittoria contro i belgi, infatti, assicurerebbe ai gigliati l’accesso alla fase a eliminazione diretta.

Le due rivali del Gruppo F si ritroveranno giovedì 30 novembre alle 21:00 allo Stadio Artemio Franchi, con i Viola che, alla penultima giornata, della fase a gironi occupano il primo posto a quota 8 punti, con due lunghezze di vantaggio sui belgi e sul Ferencvaros, mentre il Cukaricki, ultimo a 0 punti è già tagliato fuori. Nella gara d’andata, giocata a settembre in casa del Genk, finì col punteggio di 2-2 (doppietta di Ranieri e reti di Zeqiri e McKenzie), i belgi riuscirono a pareggiare due volte in rimonta. Questa volta Italiano e i suoi dovranno cercare di sfruttare il fattore campo (previsti oltre 15mila spettatori) e cercare di blindare il primo posto. Chiudere il girone in testa, infatti, servirebbe ad evitare lo spareggio per accedere agli ottavi di finale.

- Pubblicità -

Le probabili formazioni

Vincenzo Italiano dovrà fare a meno di Bonaventura, Mandragora e Comuzzo, oltre ai lungodegenti Castrovilli e Dodô. In compenso, però, torneranno a disposizione Kayode, ormai messosi alle spalle il problema alla caviglia, e che dovrebbe partire titolare a destra. Tra i pali il tecnico ha già sciolto le riserve, con Christensen che prenderà il posto di Terracciano. Dovrebbero completare il reparto difensivo Milenkovic, Ranieri e Biraghi. A centrocampo dovrebbe toccare a López in coppia con Duncan, mentre la linea dei trequartisti dovrebbe prevedere la presenza di Nico González, Barák e Kouame. Nzola è in vantaggio su Beltrán per il ruolo di unica punta.

Il tecnico dei belgi Wouter Vrancken non sa se potrà contare su Munoz, fermato da un attacco influenzale. In porta Vandevoort e la difesa formata da El Ouadhi a destra, Cuesta e McKenzie al centro e Arteaga a sinistra. A centrocampo Heynen ed El Khannouss dovrebbero affiancare Galarza, mentre in attacco con Zeqiri dovrebbero agire Baah e Paintsil.

- Pubblicità -

L’allenatore

Chiaro Vincenzo Italiano alla vigilia. “È una partita fondamentale, decisiva, con una vittoria possiamo ipotecare il passaggio di turno e anche riscattare la sconfitta con il Milan e un periodo che in campionato non è bello. Proprio perché si tratta di una gara molto importante dobbiamo affrontarla con la massima concentrazione e maggiore concretezza e ferocia sotto porta scattare – ha continuato il tecnico viola – . La posta in palio è altissima, bisogna dare tutto ciò che abbiamo, senza perdere fiducia ed entusiasmo”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -