mercoledì, 28 Febbraio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniFiorentinaLa Fiorentina perde a Lecce...

La Fiorentina perde a Lecce una partita già vinta

I salentini rimontano il momentaneo 2-1 con due reti nel recupero. Per i viola segnano Mandragora e Beltran

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

La Fiorentina perde (3-2) a Lecce una partita rocambolesca. Passati in svantaggio nel primo tempo i viola riescono a rimontare nel secondo tempo con due reti di Mandragora e Beltran poi, proprio quando si doveva solo controllare il crollo finale. Al 90’ e nel recupero il Lecce trova due reti che gettono nello sconforto i viola. Terza sconfitta nelle ultime quattro giornate di serie A. Debutto, nel secondo tempo, di Belotti che colpisce una traversa. Italiano in emergenza schiera Nzola nel ruolo di esterno alto a destra con Beltran al centro dell’attacco e Sottil a sinistra. Il Lecce schiera ancora Gallo ed Oudin.

La partita

Primo tempo dove il Lecce domina e la Fiorentina rischia moltissimo. Ripresa invece con i viola che recuperano ma poi perdono sul filo di lana. Al 17’ c’è un calcio di punizione battuto dal limite da Oudin, il pallone passa attraversa la barriera della Fiorentina e va ad insaccarsi alle spalle di un immobile Terracciano che non vede arrivare il pallone. Il Lecce poi prende due pali. Nella ripresa la svolta per i ragazzi di Italiano. Al 50’ Mandragora recupera un pallone respinto dalla difesa del Lecce, vince un contrasto, e lascia partire un sinistro angolato, da fuori area, sul quale Falcone non può nulla. I viola passano in vantaggio al 68’. Falcone, portiere del Lecce, sbaglia il passaggio verso Baschirotto. Il portiere va in difficoltà sul pressing di Beltran che intercetta la sfera e la mette in rete. Un gol identico a quello segnato dall’argentino contro il Monza. Mentre i viola stavano controllando la gara e si aspettava solo il fischio dell’arbitro il Lecce ribalta il risultato. Al 90’ Nzola colpisce male, di testa, un traversone in area di rigore, il pallone arriva a Piccoli che, sempre di testa, sovrasta Belotti e batte Terracciano per il 2-2. Dopo un minuto Terracciano è bravo nel respingere una conclusione di Krstovic ma il pallone arriva sui piedi di Dorgu che, lasciato solo in area, non ha problemi nell’insaccare in rete. Il Lecce vince e la Fiorentina butta via tre punti.

- Pubblicità -

L’allenatore

Sconsolato, a fine gara, Vincenzo Italiano. “Abbiamo pagato quattro minuti di follia. Avevamo un corner a nostro favore all’89’ e dovevamo giocarlo meglio, poi penso alla traversa di Belotti ed al gol mancato da Parisi. La partita era sotto controllo e mancava davvero poco per portarla a casa, invece è successo quello che abbiamo visto. Peccato, perché questi erano punti pesanti e dovremo essere bravi ad andare a prenderceli da qualche altra parte. Non siamo partiti bene in questo 2024, alcune partite ci sono girate male, adesso lavoreremo anche nei dettagli in cui stiamo mancando, penso ad esempio alla barriera che si apre sul loro 1-0. Il primo tempo non mi era piaciuto, molto meglio nel secondo, chi è entrato ha fatto bene. Belotti è un giocatore importante e ci darà una grande mano, aveva fatto un solo allenamento con noi. Peccato perché poteva segnare subito. Il mercato invernale e il non arrivo di un esterno d’attacco? Sapevamo che avremmo potuto incontrare diverse difficoltà, adesso l’importante è recuperare tutti e sfruttare al meglio le caratteristiche dei nostri giocatori”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -