Home Sezioni Lavoro & Economia Il bonus matrimonio 2021 non è nel decreto rilancio. Per il 2020...

Il bonus matrimonio 2021 non è nel decreto rilancio. Per il 2020 c’è solo in Puglia

Salta una delle misure più attese: niente agevolazioni per chi si sposa nonostante l'emergenza coronavirus. La Regione Puglia però si muove da sola e stanzia fondi per le feste di nozze celebrate nel 2020

Non ci sono sconti per i fiori d’arancio, ma al Sud qualcosa si muove. In questi tempi di emergenza Covid, per il bonus matrimonio 2021 non è arrivato il fatidico sì e la misura non è rientrata nel decreto rilancio, ma intanto la Regione Puglia ha varato un suo provvedimento “salva sposi” con un bonus da 1500 euro per chi convola a nozze nel 2020, nonostante la crisi scatenata dal coronavirus. Ma andiamo con ordine.

L’idea del bonus per gli sposi

Durante la conversione in legge del decreto rilancio, in Commissione Bilancio della Camera, era stato presentato un emendamento che prevedeva una detrazione del 25% per le spese sostenute per i matrimoni organizzati nel 2021 con dei requisiti molto ampi: la lista delle spese ammesse era lunga, si andava dal wedding planner al costo del vestito degli sposi, dal catering fino ai servizi fotografici, per un massimo di 25.000 euro.

In parole povere si prevedeva uno sconto sulle tasse, per poi scaricare dalla dichiarazione dei redditi un quarto di quanto speso per la cerimonia e la festa nuziale. Era stata ipotizzata anche la copertura finanziaria per il bonus matrimonio: 200 milioni di euro per 2021, in parte ricavati dai fondi per il reddito di cittadinanza.

L’ipotesi ha subito destato l’interesse dei tanti che – per effetto dell’emergenza Covid – avevano rimandato la data del matrimonio, mentre ha scatenato le critiche di alcune associazioni di categoria, impaurite che un possibile bonus sul 2021 avrebbe aumentato le cancellazioni delle poche cerimonie “sopravvissute” quest’anno al coronavirus. Niente di fatto però: l’emendamento per il bonus matrimonio non è passato.

Decreto rilancio: il bonus matrimonio 2021 non è stato approvato e non è in Gazzetta ufficiale

Se si sfogliano le oltre 230 pagine della legge 77/2020 pubblicata in Gazzetta Ufficiale (quella che ha convertito in legge il decreto rilancio lo scorso 17 luglio 2020) non si trova infatti traccia del bonus matrimonio annunciato per il 2021: l’emendamento che voleva modificare il testo in questo senso non è stato approvato e quindi non è entrato nella versione finale, votata prima dalla Camera e poi confermata dal Senato. Gli sposini restano quindi senza “sconti” per le spese nuziali, sempre che l’idea non sia recuperata da futuri decreti del governo.

Ma la Puglia lancia il suo bonus matrimonio 2020: 20 voucher da 1500 euro per la festa di nozze

Mentre a livello nazionale si discuteva del decreto rilancio, una Regione come la Puglia annunciava di voler mettere a punto un bonus (locale) per aiutare il settore dei matrimoni e così è stato: il governatore Michele Emiliano ha confermato in un post su Facebook la pubblicazione del bando per gli sposini, che possono ottenere un voucher da 1.500 euro se il matrimonio è celebrato tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2020.

I fondi possono essere richiesti per le nozze in Puglia come sconto sui costi legati alla festa, dai fiori al ricevimento, dal catering al weeding planner. E’ possibile fare domanda fino al 10 dicembre 2020, ma i fondi stanziati sono limitati (30.000 euro, quindi per 20 coppie al massimo): sul sito dell’Agenzia del Turismo della Regione Puglia si trova il bando per il bonus matrimonio 2020.