giovedì, 2 Dicembre 2021
HomeSezioniLavoro & EconomiaBonus terme: come richiederlo e...

Bonus terme: come richiederlo e cosa comprende il voucher

Guida pratica al bonus terme: come funziona il voucher da 200 euro, dove e come richiederlo, quando fare la prenotazione e cosa comprende il buono sconto

-

Via alle domande per il contributo da 200 euro da usare nei servizi termali. Come richiederlo, cosa comprende il bonus terme, dove e quando prenotare: in questa guida vi spieghiamo cosa fare per ottenere il voucher-sconto che parte proprio in questi giorni.

Cosa comprende il bonus terme 2021, anche il soggiorno in hotel?

Il bonus terme è senza Isee: funziona senza tetti di reddito e per richiederlo gli unici requisiti sono essere maggiorenni e residenti in Italia. Inoltre è possibile fare domanda del voucher, che consente uno sconto massimo di 200 euro, solo una volta per persona (non si può dare ad altri) ed è consentito usare il buono soltanto in una struttura. L’agevolazione sarà disponibile fino a quando non saranno esauriti i fondi, pari a 53 milioni di euro.

Il bonus terme non comprende i costi del soggiorno e del pernottamento in hotel, né le spese fatte al ristorante e al bar delle strutture convenzionate, mentre si può usare il buono per pagare l’ingresso in piscina, i massaggi, i trattamenti di benessere e di bellezza nelle spa degli entri accreditati, le cure termali se quest’ultime non sono già passate dal Servizio Sanitario Nazionale. Allo stesso modo il voucher terme può essere utilizzato per gli esami diagnostici e le visite specialistiche. Per richiederlo inoltre non serve associare al bonus altri servizi come pernottamenti o acquistare prodotti aggiuntivi.

Bonus terme senza Isee come richiederlo, dove fare la prenotazione del voucher e entro quando usarlo

I cittadini possono fare richiesta del bonus terme direttamente alle strutture: l’elenco messo a punto da Invitalia, agenzia del Ministero dello Sviluppo economico, comprende tutti gli enti accreditati. Non è possibile inserire direttamente la domanda nel portale, ma bisogna passare dai centri termali convenzionati.

In particolare il voucher funziona in questo modo: prima bisogna prenotare il bonus terme contattando la struttura prescelta, poi il centro inserirà la richiesta nel sistema e infine lo stesso ente confermerà all’utente la prenotazione del buono. Soltanto dopo questo step, il cittadino potrà fissare trattamenti e servizi entro 60 giorni e finire di usare il voucher da 200 euro nella stessa struttura termale entro 45 giorni dall’inizio delle prestazioni.

Quando fare domanda del buono e l’elenco degli enti accreditati

Il portale di Invitalia per fare domanda del bonus terme si è aperto oggi, 8 novembre 2021, ma per l’alto numero di accessi alla piattaforma la procedura è stata sospesa fino alle ore 12.00 del 9 novembre: per richiederlo ci sarà quindi ancora tempo. E come detto solo le strutture termali possono accedere al portale per inserire le domande.

Come abbiamo spiegato in questo articolo, l’elenco che comprende le strutture ricettive convenzionate per il bonus terme viene aggiornato periodicamente da Invitalia, in base alle richieste degli stessi enti. Al momento sono 190 le terme accreditate in tutta Italia, di cui 16 solo in Toscana.

Sul sito predisposto da Invitalia per il buono terme si trovano le risposte ai dubbi più comuni (FAQ) sul voucher da 200 euro.

Ultime notizie