venerdì, 18 Giugno 2021
HomeSezioniLavoro & EconomiaBando della Regione Toscana, per...

Bando della Regione Toscana, per i ristoranti contributo a fondo perduto

Da oggi i ristoranti e i bar hanno accesso al bando della Regione Toscana che distribuirà aiuti a chi dimostrerà di aver avuto una cospicua riduzione di fatturato causa Covid

-

È online il bando della Regione Toscana che offre aiuti ai ristoranti, tra le categorie più colpite dalla crisi causata dalla pandemia di Covid. Ristoranti ma non solo, anche bar, pasticcerie, locali notturni e sale da ballo, ovvero tutte le attività che rientrano nei codici Ateco Istat 56 e 93.29.10, potranno richiedere contributi a fondo perduto alla società pubblica Sviluppo Toscana Spa.

La Toscana ha messo a bando 19 milioni e 543mila euro per andare incontro alle attività della ristorazione che nel tra il 1° febbraio e il 30 novembre 2020 hanno avuto una contrazione degli introiti almeno del 40% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente a causa delle restrizioni per l’emergenza sanitaria.

Aiuti ai ristoranti, come funziona il bando della Regione e di Sviluppo Toscana Spa

Partecipando al bando, reperibile sul sito di Sviluppo Toscana e a cui si può partecipare fino alle ore 17 del 25 gennaio 2021, ciascuna attività può richiedere un contributo a fondo perduto di 2.500 euro. Importante sapere anche che non avrà la priorità chi per primo presenterà la domanda, ma che l’unica condizione richiesta è una cospicua riduzione del fatturato. La graduatoria privilegerà infatti chi ha avuto maggiori cali di fatturato. Potranno ovviamente partecipare anche le imprese costituite nel 2020, ma il contributo sarà proporzionato agli effettivi mesi di attività, conteggiando dall’emissione della prima fattura. Se l’azienda è stata attiva per meno di undici mesi il contributo sarà inferiore a 2500 euro, mentre le imprese che hanno iniziato ad operare entro il 31 dicembre 2019 riceveranno il contributo pieno.

“Tutta l’economia sta soffrendo per le conseguenze dell’emergenza sanitaria da coronavirus – commenta l’assessore regionale al commercio Leonardo Marras  – Alle imprese e al sistema economico della Toscana mancheranno 12 miliardi di ricavi nel 2020 su 120 miliardi di Pil. Dovremo dunque nel 2021 fare una riflessione con tutte le categorie per capire come utilizzare al meglio le risorse in campo. Intanto abbiamo mantenuto la promessa di fine anno e pubblicato rapidamente questo bando”.

Ristoratori, bando per il contributo a fondo perduto: come e quando fare domanda

Per partecipare al bando della Regione Toscana destinato a ristoranti, pasticcerie, bar, locali notturni e sale da ballo, bisogna presentare domanda sul portale di Sviluppo Toscana accedendo tramite  credenziali Spid 2 o Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Subito dopo la scadenza del bando, il 25 gennaio, verrà stilata una graduatoria e disposta l’erogazione immediata del ristoro alle imprese in regola con il Durc (Documento unico di regolarità contributiva). Chi manifestasse dei problemi, avrà 30 giorni di tempo per regolarizzare la sua posizione.

Ultime notizie