Buchetta del vino al Palazzo Da Filiicaia

La buchetta del vino in questione si trova esattamente al numero civico 10 di Borgo degli Albizi, nel recentesco palazzo della famiglia patrizia Da Filicaia (in foto), a questa appartenuto fino a tutto l’Ottocento. Sulla facciata, sopra il grande portone d’ingresso, vi è il busto in marmo bianco del poeta Vincenzo da Filicaia, membro dell’Accademia della Crusca col nome di Polibio Emonio. Purtroppo, anche in questo caso, la buchetta non è visibile dall’esterno, in quanto, terminato il proprio compito… della vendita al dettaglio dei fiaschi di vino, è andata in disuso e per questo chiusa definitivamente sotto
spesse mani di stucco e vernice verde che l’hanno definitivamente cancellata dalla vista esterna.

Fortunatamente dall’interno è, però, ancora ben visibile nella sua totalità, con tanto di chiavistello di chiusura e le due piccole cerniere al lato che ne consentivano l’apertura e la chiusura. Adesso, con il settimo ritrovamento, l’elenco risulta così aggiornato:

  1. Borgo degli Albizi n° 10 – Palazzo dei Da Filicaia
  2. Borgo degli Albizi n° 11 – Palazzo e torre dei Donati
  3. Borgo degli Albizi n° 12 – Palazzo degli Albizi
  4. Borgo degli Albizi n° 17 – Casa Taddei
  5. Borgo degli Albizi n° 21 – Casa Albizi
  6. Borgo degli Albizi n° 26 – Palazzo Ramirez-Montalvo
  7. Borgo degli Albizi n° 27 – Palazzo Tanagli

Sicuramente la notizia sarà molto apprezzata dagli appassionati di questa tipicità Toscana – e specialmente fiorentina – nonché appresa con “gioia” dagli amici dell’associazione Buchette del Vino: presidente Matteo Faglia, vicepresidente Diletta Corsini e dalle consigliere Mary Forrest e Lucrezia Giordano.