giovedì, 28 Maggio 2020
Home Rubriche I consigli del Libraio La chiave di tutto di...

La chiave di tutto di Gino Vignali. La recensione

-

Tutto ha inizio in un gelido inverno nella Riviera romagnola, quando davanti al Grand Hotel di Rimini viene trovato il cadavere di un clochard. Si occupa delle indagini la bellissima vice questore Carlotta Confalonieri Bonnet che, manco a farlo apposta, abita in una suite del Grand Hotel, coadiuvata da una squadra investigativa tanto variegata quanto irresistibile: l’ispettore Orlando Appicciafuoco, intellettuale appassionato di letteratura latina, la meticolosa nerd Cecilia Cortellesi e il vice sovrintendente Emerson Leichen Palmer Balducci, calciatore del Corpolò in Seconda categoria.

Quello del senzatetto, soprannominato “Vagano” per via del suo recitare a memoria l’inizio del film Amarcord di Fellini, è solo il primo di una serie di omicidi che prosegue con il ritrovamento del cadavere di un etiope prima e di una spogliarellista poi, entrambi collegati col mondo della droga. Il mistero si infittisce quando il medico legale rinviene una chiave nello stomaco di Vagano, il quale ha evidentemente preferito ingoiarla e farsi torturare piuttosto che consegnarla al suo assassino. Le indagini proseguono serrate, ogni componente della squadra porta il suo prezioso contributo tra una battuta e un litigio. E sono proprio i rapporti tra i membri del pool investigativo il pezzo forte di questo giallo: i personaggi sono delineati in modo impeccabile e riescono, con le loro bellissime caratterizzazioni, ad alleggerire i tragici eventi narrati.

In questo, il romanzo ricorda gli stupendi libri della spagnola Alicia Gimenez Bartlett. Gino Vignali, il Gino del duo di autori comici “Gino e Michele”, è al suo primo romanzo “da solista”. Un esordio notevole visto che confeziona un libro frizzante, con la sua immancabile verve comica, ma allo stesso tempo delicato ed avvolgente. Veramente un piacere leggerlo.

Ultime notizie

Coronavirus, la mappa e l’andamento del contagio in Toscana

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione

Coronavirus, 4 nuovi casi in Toscana. Positivi al minimo dal 18 marzo

Quattro soli nuovi casi, 82 i guariti: le ultime notizie di oggi, 28 maggio, sul contagio da coronavirus in Toscana

Musei di Firenze aperti (anche gratis) per la fase 2: i nuovi orari

Tutti i luoghi d'arte fiorentini che riaprono al pubblico dopo il lockdown. Mascherina obbligatoria, orario "ristretto" ma anche qualche sorpresa per i visitatori

Fine settimana in Sup: escursioni sull’Arno e al mare in Toscana

Simile al surf ma su una tavola più grande, in piedi e remando con una pagaia: è il Sup, un modo per scoprire Firenze e la Toscana dall'acqua