venerdì, 4 Dicembre 2020
Home Cosa fare a Firenze L'open day di Ratafià, un...

L’open day di Ratafià, un evento per tutta la famiglia

Artigianato, buon cibo e laboratori per grandi e piccini: sabato 14 dicembre c'è “Niente pensierini, state sereni, a spasso da Ratafià”

-

In via del Casone 3/r a Firenze, una volta varcato il portone, un interno vi porta nel laboratorio di Ratafià Firenze. L’atelier di Ratafià è uno di quei luoghi che quando li sbirciamo dalla strada ci fanno sempre venire voglia di intrufolarci per curiosare: il lavoro degli artigiani, i colori, gli ambienti… ma poi il pudore ci trattiene e passiamo oltre, con quella sensazione di curiosità non appagata che ci ripromettiamo di soddisfare “la prossima volta”.

Ebbene, l’occasione di entrare nella fucina di idee di Ratafià e nel suo incredibile open space d’artista arriva il 14 dicembre, quando Valentina e Laura Fiorini aprono al pubblico i loro laboratori. 

L’Open day di Ratafià

Una giornata dedicata all’artigianato e al buon cibo che vede la presenza di artigiani locali con i loro prodotti da ammirare e perché no, anche da comprare. Stando sereni che quello che troverete saranno solo manufatti di alta qualità. Lo dice anche il nome dell’evento: “Niente pensierini, state sereni, a spasso da Ratafià”. 

L’evento è perfetto per un pubblico di famiglie. In programma ben tre appuntamenti adatti anche ai più piccini e un sacco di occasioni che fanno bene al cuore, fra le quali vi segnaliamo il progetto “per fare un albero”.

Sabato regala un albero!

Il progetto “per fare un albero” è un’iniziativa di solidarietà patrocinata da Ortobioattivo. Consiste nella vendita di piante di piccola e media taglia con due obiettivi fondamentali: il primo è sostenere File Fondazione Italiana di Leniterapia. Attraverso l’acquisto del “vostro albero del cuore”, infatti, parte del ricavato contribuirà a sostenere il servizio gratuito di cure palliative ai malati gravi e alle loro famiglie. Il secondo obiettivo è la promozione della piantagione di un “Frutteto File”. Acquistando il “vostro albero del cuore”, potrete scegliere se piantarlo nel vostro giardino (consegna a cura di Ortobioattivo), oppure in un terreno scelto da Ortobioattivo sito nella zona di Bellosguardo, dove verrà contrassegnato da una targhetta con il vostro nome. Negli anni successivi, una volta che la pianta sarà in grado di produrre frutti (circa 6 anni), parte del ricavato dalla vendita del raccolto verrà devoluta ancora a File.

Laboratorio sulle api e il miele la mattina

Se desiderate far conoscere ai bambini il mondo delle api e del miele, alle 11:30 è in programma un laboratorio gratuito.

Dolci senza spreco, laboratorio di biscotti per grandi e piccini

Dalle 16:30 alle 17:30, laboratorio di biscotti di natale con ingredienti locali e senza spreco. La ricetta prevede la preparazione dei cookies americani in compagnia di Louisa e Gaia, di MAKE and BAKE. Un viaggio nel gusto: dall’America alla Toscana, scoprirete com’è facile preparare a casa i cookies tutti con ingredienti locali! Belli da vedere e buoni da mangiare. Il laboratorio è adatto a grandi e piccini, per prenotare: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-laboratorio-i-dolci-senza-spreco-83312444765

Kokè di Natale: crea un kokedama e regalalo a chi ami

Due laboratori a cura di Marta Casa, il primo dalle 11:00 alle 13:00, il secondo dalle 16:00 alle 18:00. Il Kokedama è un’antica tecnica giapponese per coltivare le piante che usa un substrato particolare, muschio e corda. È l’arte delle piante sospese che può dare pace, armonia e bellezza agli ambienti che le ospitano. Considerata una variante del bonsai da cui si differenzia per la totale assenza del vaso, può diventare un giardino volante dentro casa o in qualunque ambiente da interno ma anche da esterno. È un vero e proprio atto di sostenibilità ambientale.

In questa occasione potrete creare con le mani un “piccolo paradiso volante”. Paradiso perché in questa sfera la piante stanno bene come in un paradiso, volante anche, perché le piante possono volare. Per partecipare è obbligatoria la preiscrizione via mail a [email protected]

L’Open Day di Ratafià Firenze

Ratafià propone  creazioni artigianali realizzate su tessuti naturali come il lino, il cotone e la canapa con i quali sono realizzati tutti i suoi articoli, dagli accessori per la cucina ai complementi di arredo, alle borse. La creazione di ogni oggetto parte dai tessuti grezzi che vengono cuciti, lavati, tinti e dipinti fino ad ottenere un prodotto unico e personale.

Informazioni utili

A spasso da Ratafià, sabato 14 Dicembre orario 10.30 – 20  Via del Casone 3/r Firenze (zona Porta Romana), ingresso gratuito.

Fra gli ospiti presenti, Fabio Corsini Gioielli, Chiara Brandi di Genuino Zero con i suoi produttori Make&Bake, Historiam Firenze, il Sorbeto e Marta e Dario con le loro piantine. Inoltre due realtà agricole innovative l’Ortobioattivo e l’Erba del Chianti.

In collaborazione con
Firenze Formato Famiglia

Ultime notizie

Quante persone possono partecipare ai funerali: il Dpcm Covid e le regole

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus del 4 novembre in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti e per cosa scatta il divieto

Zona arancione e rossa, visita ai congiunti: si può andare fuori comune?

Si possono vedere i congiunti che abitano in Comuni diversi, anche a Natale e Capodanno? E si possono portare i bambini dai nonni? Le regole del Dpcm del 3 dicembre 2020

Cambio di colore per le regioni, oggi l’ordinanza: zona rossa e arancione, chi cambia

Cambio di colore in vista per 9 regioni: zona rossa, arancione e gialla, chi cambia e quando si saprà

Santa Barbara e il “Diario di un artigliere”

Il 4 dicembre, fin dal Medioevo, veniva festeggiata Santa Barbara vergine e martire, da subito invocata a proteggere dai fulmini e, di conseguenza, dalla “mala morte” in quanto un folgorato moriva improvvisamente, all’istante, senza il tempo di prepararsi cristianamente al trapasso.