martedì, 7 Febbraio 2023
- Pubblicità -
HomeSezioniSportUn bando per la creazione...

Un bando per la creazione di cooperative sportive

Sport e cooperazione: al via il bando Legacoop Toscana per la creazione di cooperative sportive

-

- Pubblicità -

In palio c’è un “pacchetto completo” per creare una nuova cooperativa sportiva (o trasformare la società sportiva in cooperativa): un percorso di accelerazione, il pagamento delle prime spese di costituzione, consulenza del lavoro e fiscale e contributi a fondo perduto. Legacoop Toscana e Fondazione Noi hanno lanciato un bando con questo obiettivo. L’iniziativa chiama a raccolta tutti: atleti, allenatori, sostenitori, volontari e tifosi che possono fare squadra e fondare una cooperativa sportiva.

I requisiti

In particolare il bando si rivolge alle persone fisiche e alle società sportive che vogliono realizzare una cooperativa sportiva che svolga attività sportiva in modo diretto (come soci utenti dell’attività o come soci lavoratori) all’interno del territorio toscano oppure un’impresa in forma cooperativa di supporto all’attività di società sportive toscane.

- Pubblicità -

I gruppi candidati dovranno essere composti da almeno 3 persone fisiche, nel caso di presentazione di progetti di cooperative sportive che esercitino direttamente l’attività sportiva, o da almeno 9 soggetti, tra persone fisiche e giuridiche, per progetti di imprese in forma cooperativa di supporto all’attività di società sportive. C’è tempo fino al 18 febbraio 2023 per presentare domanda.

Bando sport e cooperazione: i premi

Le candidature ritenute ammissibili avranno accesso a una fase di accelerazione: un percorso di formazione per la realizzazione del business plan e un affiancamento da parte degli uffici di Legacoop Toscana. Al termine del percorso saranno proclamati i vincitori, che potranno usufruire gratuitamente di una serie di servizi necessari alla costituzione della cooperativa: consulenza e redazione condivisa dello statuto sociale, pagamento delle spese di costituzione e notarili, pagamento dei servizi di consulenza del lavoro, amministrativi e contabili per il primo anno di attività, oltre a un contributo a fondo perduto non inferiore a 5.000 euro.

- Pubblicità -

Complessivamente, il valore totale dei contributi a fondo perduto messo a disposizione dal bando ammonta 200.000 euro. I vincitori potranno anche accedere a prestiti a tasso agevolato (fino a un massimo di 50.000 euro) per l’acquisto delle attrezzature necessarie allo svolgimento dell’attività sportiva. Tutte le info sul sito della Fondazione Noi.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -