domenica, 24 Ottobre 2021
HomeSezioniSportBaseball, riparte l'avventura della Fiorentina...

Baseball, riparte l’avventura della Fiorentina in B1

Fiorentina baseball, riparte il torneo che vede la squadra impegnata in serie B1. Intervista al presidente Fausto Del Buono

-

Presidente Del Buono, quali sono gli obiettivi per il 2008?
Sono tanti e speriamo di fare grandi cose, ma preferiamo non parlarne per scaramanzia. Di sicuro vogliamo raggiungere i play off, appuntamento mancato di poco l’anno scorso e per il quale abbiamo dovuto dire addio al sogno di promozione in A2. Purtroppo ci si scontra con una realtà in cui si hanno sempre minori risorse finanziarie. A tal proposito stiamo cercando degli sponsor perché la squadra merita la possibilità di raggiungere gli obiettivi che si pone. Cercheremo di arrivare più in alto possibile in classifica. Per il futuro contiamo molto sui tanti bambini che si stanno appassionando a questo sport a Firenze.

 
I nuovi acquisti come possono contribuire al vostro successo?
Possono contribuire enormemente: Giacomo Falcini che viene dal Rosemar Grosseto è un giocatore determinate che andrà a sostituire il nostro interbase Neri Fattorini. Poi c’è l’esterno ricevitore Filippo Attriti, anche lui dal Rosemar, che ci è stato segnalato come un giovane molto promettente. Importanti il lanciatore Pietro Rossi dalla Roma, quindi un giocatore di A2 con grande esperienza e il lanciatore Michele Coppi dal Livorno. Infine siamo molto contenti di aver potuto riconfermare Francesco Di Mattia e del rientro di Filippo Ristori, in prestito al Riccione, con cui ha disputato il campionato di A2, e del lanciatore Mattia Rosati, un ragazzo che oltre ad essere un atleta è uno studente dell’Università “Sorbona” di Parigi.
 
Quali sono gli avversari più pericolosi di quest’anno?
In primo piano l’Arezzo, che ha messo su un’ottima squadra prendendo molti giocatori dal Rosemar e che punta a fare il salto di qualità: di sicuro è la formazione più accreditata al passaggio in A2. Poi anche il Montefiascone, il Messina e il Viterbo hanno delle formazioni molto competitive.
 
Il baseball a Firenze è uno sport che piace?
Piace agli appassionati che lo seguono, anche se ha difficoltà ad entrare nei pensieri della gente comune, perché in questa città si subisce molto la concorrenza col calcio. Ma crediamo nei giovani e nella possibilità di crescere agonisticamente. E non solo nel prossimo futuro.

Ultime notizie