martedì, 26 Ottobre 2021
HomeSezioniSportCiclismo, il trofeo Matteotti

Ciclismo, il trofeo Matteotti

Presentata in Consiglio regionale la “55° edizione del Trofeo Matteotti”, corsa ciclistica internazionale dilettanti èlite under 23

-

Una gara impegnativa, un percorso che viene ripetuto per tre volte per un totale di 150 chilometri di strada, con partenza e arrivo a Marcialla, passando da San Donato in Poggio, Montespertoli, Tavarnelle, Santa Cristina, Barberino Val D’Elsa, Certaldo, Poggibonsi e Sambuca. Domenica 18 maggio alle 13.30, si corre la “55° edizione del Trofeo Matteotti”, corsa ciclistica internazionale dilettanti élite under 23, organizzata dal Comitato AICS (Associazione Italiana Cultura Sport) provinciale.

“Si tratta di un percorso misto con 30 chilometri di pianura attraverso il paesaggio toscano. La gara – ha detto Carlo Alberto Calamandrei, presidente provinciale dell’Aics – che vanta oltre mezzo secolo di tradizione, rappresenta una tappa fondamentale per il passaggio alla categoria dei professionisti”. Il presidente del Consiglio regionale, Riccardo Nencini, anche presidente del comitato toscano della Federazione ciclistica italiana, ha mandato il suo saluto, con l’augurio che la manifestazione possa riportare lo stesso successo degli anni precedenti.

La prima edizione, effettuata nel 1952, vide la vittoria di Gastone Nencini, che successivamente avrebbe trionfato al Giro d’Italia e al Tour de France. Tra gli altri vincitori ricordiamo Mazzacurati, Soerenden, Casagrande, Della Vedova, Passuello, Lagutjn ed il dominatore dell’ edizione 2006 Davide Malacarne fresco vincitore della Coppa del Mondo juniores. A conferma del prestigio della manifestazione segnaliamo anche la partecipazioni nel 1991 di un allora giovanissimo Marco Pantani che si classificò al secondo posto. Sempre secondo, nel 1996, il toscano Paolo Bettini, attuale Campione del Mondo professionisti per il secondo anno consecutivo. Alla conferenza stampa erano presenti, tra gli altri, Maurizio Semplici, sindaco di Barberino Val d’Elsa; Giancarlo Ciofini, presidente regionale Aics ed ex corridori come Libero Violante e Paolo Mascagni.

Ultime notizie