giovedì, 21 Ottobre 2021
HomeSezioniSportCronaca della RunxYou

Cronaca della RunxYou

-

Dopo una doverosa introduzione del sindaco Bartolini che ha ricordato a tutti
cosa rappresenti I Sassi Turchini e perché è nata la Run x you, i primi passi
della corsa, in direzione del traguardo amatoriale di Badia a Ripoli, sono
stati colorati e festosi; praticamente una linea continua di maglie arancioni
firmate Run x you (in vendita per donazioni alla causa) accompagnate dal Taxi
più magico d’Italia quel Milano 25 guidato da Caterina Bellandi e vocato al
servizio di chi ne ha bisogno.
Nonne, bimbi, mamme, famiglie intere e passanti si sono uniti alla carovana
fra cui spiccava la presenza anche del noto cantante Aleandro Baldi.
Un breve ristoro e doveroso grazie al Quartiere 3 di Firenze presente anche
con il suo Presidente Andrea Ceccarelli e poi, via con entusiasmo alla volta
del Chianti, dove fra strappi e saliscendi si è toccato San Casciano e poi
Tavarnelle Val di Pesa dove dopo uno graditissimo ristoro offerto grazie all’
instancabile opera dell’Assessore Lia Corsi, i runners e un bel gruppo di
bambini chiantigiani accompagnati dal sindaco di Barberino Val d’Elsa in tenuta
da ciclista, sono stati accompagnati lungo il bel percorso trekking che unisce
le due cittadine chiantigiane.
Fra i filari più famosi del mondo il gruppone è poi ripartito verso Poggibonsi
e la metà di giornata Colle Val d’Elsa dove l’arrivo si è svolto letteralmente
fra due ali di folla e la serata, allettata dalle danzatrici dell’Academie di
Certaldo e dal trio comico I Rintrionati, è stata gradevolissima a bordo
piscina dov’è giunto a salutare gli atleti anche il sindaco di Colle, Paolo
Brogioni, anche lui, peraltro, noto runners.
62 chilometri di allegria in un percorso bellissimo, una catena della
solidarietà partita da Bagno a Ripoli che arriverà a Porto Azzurro che ha
coinvolto semplici cittadini e tutte le autorità dei territori attraversati. Un
giorno di gioia reso ancora più bello dall’allegria e dall’amicizia incontrata
per strada, da parte di tutti coloro che con una pacca sulla spalla e un
sorriso, idealmente hanno fatto parte della prima tappa della RUN X YOU.
Tre giorni davanti: ancora fatica, ma soprattutto tanta gioia, l’Elba ci
aspetta!

Ultime notizie