Home Sezioni Sport F1, GP Mugello: biglietti per il pubblico o Formula 1 a porte...

F1, GP Mugello: biglietti per il pubblico o Formula 1 a porte chiuse?

Per la prima volta il circus sbarca sul circuito toscano e festeggia le mille gare della Ferrari, la padrona di casa

Foto: autodromo del Mugello

Il calendario 2020 della Formula 1, rivoluzionato per il coronavirus, porta una buona notizia per Firenze: sul circuito di Scarperia si svolgerà il GP del Mugello e si chiamerà “Gran Premio della Toscana Ferrari 1000”, ma il pubblico che già sta cercando di comprare i biglietti per assistere alla nona prova del mondiale di F1 – la prima ospitata nella storia dell’autodromo alle porte di Firenze – potrebbe restare deluso.

Da settimane circolavano indiscrezioni sul debutto del circus in terra toscana e ora è arrivata la conferma ufficiale.

Il calendario 2020 della F1 in Italia e la data del GP del Mugello

Il Bel Paese ospiterà due gare di F1, una cosa che non succedeva da 14 anni: la prima corsa è fissata domenica 6 settembre 2020 a Monza per il Gran premio d’Italia, il secondo Gp una settimana dopo, il 13 settembre, sul Mugello Circuit di Scarperia per l’evento che sarà dedicato a un anniversario importante in casa Ferrari, proprietaria della pista.

Proprio domenica 13 settembre le rosse di Maranello correranno per la millesima volta un Gran premio valido per il titolo mondiale di Formula 1, da qui il nome “Gran Premio della Toscana Ferrari 1000”. Il Cavallino rampante infatti è l’unico team che è stato presente in tutte le 70 edizioni dei Gran Prix.


I biglietti per il GP del Mugello 2020 di Formula 1: aperto al pubblico o a porte chiuse?

Nessun ticket per il Mugello Circuit, a parte i pochi fortunati dei media che potranno accedere all’autodromo: salvo cambiamenti dell’ultima ora il Gran premio della Toscana Ferrari 1000 non sarà accessibile al pubblico, non ci saranno biglietti da acquistare, ma la corsa di F1 si svolgerà a porte chiuse, vista l’allerta per il Covid-19.

C’è però un piccola speranza per vedere dal vivo, e non in tv, la sfida del prossimo 13 settembre. La casa di Maranello starebbero lavorando per far entrare un numero molto ristretto di persone – con il rigido rispetto delle regole anti-contagio – scelte attraverso i vari Ferrari Club sparsi in tutto il mondo.

Il Mugello Circuit: com’è fatta la pista della Ferrari, la mappa

L’autodromo del Mugello, dove non si è mai corso un Gp di Formula 1, si trova a 35 chilometri da Firenze nel comune di Scarperia e San Piero: è una delle “case” della Ferrari, che ha acquistato il circuito nel 1988. Si tratta di un tracciato affascinate ma anche impegnativo per i politi e per le loro monoposto.

5.245 metri di lunghezza e 15 curve, 6 a destra e 9 a sinistra, dalla San Donato (la più lenta dopo la partenza) fino alla Bucine (la più lunga del tracciato e l’ultima difficoltà prima del rettilineo del traguardo): ecco la “mappa” del circuito del Mugello dove si correrà il GP della Toscana di F1 il 13 settembre 2020, una pista che promette di tenere con il fiato sospeso il pubblico di mezzo mondo.

La pista del circuito del Mugello vista dall’alto. Foto: pagina Facebook Mugello Circuit

I segni particolari della pista mugellana sono rappresenti da un rettilineo in salita lungo oltre un chilometro, da cambi di pendenza e curve molto impegnative e veloci. Non a caso, le due curve clou del tracciato sono chiamate l’Arrabbiata 1 (il punto più basso del Mugello circuit) e l’Arrabbiata 2 (con raggio e quota variabile). Da questo punto di vista la Ferrari partirà avvantaggiata il 13 settembre per il GP della Toscana visto i suoi piloti di F1 conoscono bene le insidie del tracciato del Mugello.