domenica, 24 Ottobre 2021
HomeSezioniSportFirenze capitale del waterbasket

Firenze capitale del waterbasket

A Firenze si assegnerà lo scudetto di waterbasket. Nel fine settimana del 3 e 4 luglio le piscine di San Marcellino e Bellariva ospiteranno le finali play-off del secondo campionato nazionale di questa disciplina, cui parteciperanno sei formazioni.

-

Il programma della due giorni prevede il 3 luglio a San Marcellino (ore 14) Napoli-Firenze Nord, alle 16 Belluno-Civitavecchia e alle 18 la finale 5°-6° posto. Domenica 4 (ore 10) Firenze Sud-vincente Belluno/Civitavecchia, alle 12 Verona-vincente Napoli/Firenze Nord. Nel pomeriggio trasferimento alla piscina di Bellariva dove, alle 18.30, si disputerà la finale per il 3°-4° posto alle 20.30 quella che assegnerà il titolo.

LA DISCIPLINA. La partita di waterbasket viene giocata da due squadre di cinque giocatori ciascuna in acqua senza l’ausilio delle pinne. Lo scopo di ciascuna squadra è quello di segnare nel canestro avversario (nei 24 secondi disponibili per completare l’azione offensiva) posto a 130 centimetri dal pelo dell’acqua e di impedire alla squadra avversaria di realizzare punti.

Il campo di gioco, oltre ad avere una profondità minima di 180 cm, è di dimensioni di 20 metri di lunghezza e 15 di larghezza. Le linee di gioco (visibili da bordo vasca) sono: quella di metà campo (bianca), quella dell’area dove l’attaccante dovrà stare dietro o in linea con l’ultimo difensore (rossa) e quella (gialla), a 4 metri dalla linea di fondo, entro la quale al canestro effettuato verranno assegnati 2 punti e oltre invece 3 punti (la linea gialla sarà il riferimento per il tiro libero).

Ultime notizie