sabato, 15 Maggio 2021
HomeSezioniSportGolf in gonnella all'Argentario

Golf in gonnella all’Argentario

BMW Ladies italian open di golf all'argentario

-

120 le concorrenti appartenenti al circuito professionistico europeo (Ladies European Tour) e provenienti da ben 27 nazioni, più le 6 giocatrici della squadra nazionale dilettanti selezionate dalla Federgolf presenti.

Le giocatrici professioniste ovvero, in gergo, le proette da giovedì 17 a domenica 20 luglio si contenderanno il titolo italiano e si spartiranno il montepremi di 400 mila euro sulle giovani 18 buche disegnate dall’architetto David Mezzacane e dal campione Baldovino Dassù.

Vedremo all’opera le 17 concorrenti italiane, prima fra tutte la romana Federica Piovano, attualmente la più in forma dopo il bel 4° posto ottenuto domenica nell’Open d’Irlanda. Le speranze di vedere finalmente il trofeo nelle mani di un’azzurra, dopo 20 edizioni dominate dalle straniere, sono però ben riposte anche nella veronese Veronica Zorzi, che ha già collezionato un 2° e un 3° posto nel 2005 e 2006; nella bella italo-francese Sophie Sandolo, alla ricerca della prima vittoria agonistica dopo la grande notorietà ottenuta dai suoi 4 calendari sexy; nella romana Diana Luna, che ad inizio stagione ha registrato un 2° posto nell’Open di Spagna ed è tornata grintosa come quando nel 2004 vinse il titolo a Tenerife. In campo anche le 6 dilettanti Alessandra Averna (Milano), Marianna Causin (Venezia), Alessandra De Luigi (Milano), Alessia Knight (Bologna), Giulia Molinaro (Padova) e Anna Roscio (Torino), per fare esperienza e prepararsi all’eventuale passo futuro del professionismo giocando al fianco di grandi campionesse.

Il livello del lotto delle concorrenti è così alto che è difficile poter azzardare delle previsioni e le “favorite”, oltre alle italiane, sono molte. Citiamo le ex vincitrici tutt’ora competitive come la spagnola Paula Marti (nel 2001), la francese Gwladys Nocera (2006), la danese Iben Tinning (2002 e 2005) e la campionessa in carica, l’inglese Trish Johnson; ma potrebbero mettersi in luce anche la svedese Maria Hjorth, abitualmente impegnata nel circuito americano Lpga (dove ha vinto tre titoli più altri cinque internazionali) e arrivata in Europa in previsione dell’Evian Masters; la norvegese Marianne Skarpnord, seconda classificata la settimana scorsa in Irlanda; la bellissima australiana Nikki Garrett, vincitrice di due titoli nella prima parte della stagione 2008 e la coreana Amy Yang, che a soli 19 anni ha già due titoli nel palmarès. A catalizzare l’attenzione del pubblico ci sarà anche la russa Maria Verchenova, ai suoi primi passi nel circuito professionistico ma che si è già messa in luce per la sua straordinaria avvenenza.

Ultime notizie