sabato, 23 Ottobre 2021
HomeSezioniSportIl rumore all'autodromo del Mugello

Il rumore all’autodromo del Mugello

Il rumore all'autodromo del Mugello

-

Dopo aver messo in atto una serie di comportamenti ed interventi tesi a minimizzare l’impatto acustico – come ad esempio la barriera che corre tutto lunga la strada provinciale Arrabbiata – i dirigenti del circuito toscano sono impegnati in questi giorni in alcuni incontri a livello nazionale ed internazionale proprio su tali tematiche.

Il direttore sportivo Paolo Poli ha partecipato ad un incontro presso la sede di Roma della Fmi – Federazione motociclistica italiana – congiuntamente ai responsabile delle maggiori aziende motociclistiche del settore nazionale ed internazionale ed ai rappresentanti degli altri impianti motoristici italiani.

Nella riunione si è preso in esame la situazione attuale, regolamentare e legislativa, puntando a definire un piano di contenimento del rumore da attuare progressivamente nei prossimi anni, attraverso un impegno concreto, in primis, da parte delle case costruttrici.  E’ stato, per esempio, concordato un limite massimo di rumorosità pari a 100 dB, per quanto riguarda i Trofei Monomarca in pista, organizzati nella stagione sportiva 2009, limite che scenderà a 98 dB nella stagione sportiva 2010.

“Un incontro nel quale abbiamo portato il nostro contributo di idee e proposte, ha spiegato Poli, convinti che si possa, si debba continuare nel solco delle posizioni che abbiamo intrapreso da tempo. E’ chiaro che tutto questo deve essere supportato da un intervento delle federazioni nazionali ed internazionali in chiave regolamentare”.

Le stesse tematiche saranno portate avanti dal management del  Mugello nell’assise dei circuiti internazionali in programma la settimana prossima in Spagna.

Ultime notizie