La Fiorentina chiude il girone di andata con due vittorie contro l’Arezzo in terra aretina e si porta da sola al comando della classifica. Gara 1, caratterizzata da un sostanziale equilibrio tra le formazioni fino al 6° inning, ha visto la Fiorentina imporsi con un perentorio 14 a 3 grazie all’incisività dimostrata dai biancorossi nel nel box di battuta e all’ottima prestazione dei lanciatori Andrea Magnelli e Michele Coppi. Due i fuoricampo della Fiorentina messi a segno da Francesco Pinto uno al 6° da un punto e 1 all’8° da tre punti.

Molto più equilibrata gara 2 giocata, quasi per intero, sotto una fastidiosissima pioggia che ha disturbato notevolmente il gioco. La Fiorentina, grazie alla sua capacità di saper capitalizzare al meglio tutte le occasioni create, è riuscita a vincere per 10 a 8. Molto bene l’attacco con Giacomo Falciani 4 su 5 e Francesco Pinto che anche in gara 2 ha spedito, per la terza volta nella giornata, la pallina oltre la recinzione per un fuoricampo da 2 punti. Molto buona la prova offerta dai lanciatori che si sono alternati sulla pedana della Fiorentina Pietro Rossi, Mattia Rosati e Michele Coppi. “Sono molto soddisfatto di come la squadra ha affrontato questo difficilissimo impegno – commenta il manager Marco Duimovich – avevamo di fronte giocatori del calibro di Bindi, Patrone, Cappuccini, Weidner e non era facile per noi portare a casa due vittorie. Abbiamo saputo sfruttare al meglio tutte le occasioni, I nostri lanciatori hanno fatto un ottimo lavoro e anche l’attacco trascinato da Giacomo Falciani che ha chiuso con 6 su 9 la giornata e da Francesco Pinto 4 su 11 con ben 3 home-run ha fatto valere tutta la sua potenza”.

Adesso il campionato avrà una breve sosta si riprenderà il 21 giugno con la Fiorentina che affronterà in trasferta, nella prima giornata di ritorno, il CUS Messina.