mercoledì, 26 Febbraio 2020
Home Sezioni Sport La Rari riparte da Camogli

La Rari riparte da Camogli

Camogli- Rari Nantes florentia

-

Contro il Camogli è arrivata una netta vittoria 13-6 (parziali: 0-2; 0-2; 3-4; 3-5) e la gara perfetta. I liguri, che nei primi due tempi non segnano neanche un gol, s’infrangono su un muro impenetrabile dove il numero 1 fiorentino Luca Minetti, si è limitato a controllare con abbastanza sicurezza i pochi tiri che lo hanno raggiunto. Diversa la situazione in difesa nei padroni di casa: Ferrari si è trovato a fronteggiare non poche occasioni difficili, anche a causa di una difesa abbastanza distratta.

Così la Florentia, che esce da una crisi durata un paio di giornate, passa nel primo tempo con Pagani e Gobbi, mentre nel secondo quarto sono Boris Popovic e l’evergreen Sottani ad imitare i compagni. La musica nel terzo periodo non cambia: Pagani prima, Radu poi allungano regalando ai biancorossi un +6 , striscia interrotta dal talentuoso Andrea Fondelli, che infila per ben due volte Minetti. La Florentia non ha però cali, reagisce e con Radu prima e Di Fulvio poi si portano sempre sul +6. Grazie a Luongo in chiusura di frazione l’ultimo tempo vede i padroni di casa tentare il tutto per tutto ma la Rari controlla ed allunga conquistando i tre punti.

Ultime notizie

Coronavirus, a Firenze segnata la “truffa del tampone”

Vittime soprattutto gli anziani: i malintenzionati si presentano alla porta di casa spacciandosi come personale medico

La classifica dei carri vincitori del carnevale di Viareggio 2020

Sui primi grandini del podio due creazioni dedicate a temi green. Ecco l’elenco completo dei vincitori

Musei a Firenze, annullata la domenica gratis del 1° marzo

Lo ha comunicato con una nota ufficiale il Ministero per i Beni e le Attività culturali. Confermata invece la Domenica Metropolitana nei musei civici di Firenze (per i residenti)

Coronavirus in Toscana, cosa sappiamo al momento

I due soggetti positivi, il tampone solo per i casi sospetti, le misure per gli ospedali: cosa è stato deciso dalla Regione Toscana dopo l'ultima riunione con i sindaci del territorio