venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniSportRugby, Firenze si prepara ad...

Rugby, Firenze si prepara ad accogliere l’Italia

Si avvicina il 20 novembre, giorno in cui, allo stadio Franchi, il Cariparma Test Match di rugby Italia-Australia. Stefano Di Puccio: “Per Firenze un sogno che si avvera”.

-

Il 20 novembre si avvicina, e Firenze si prepara ad accogliere la nazionale italiana di rugby.

IL PROGRAMMA. E’ stato presentato a Milano il trittico del Cariparma Test Match, che vedrà la nazionale italiana di Nick Mallet impegnata contro Argentina, Australia e Isole Figi. Il presidente federale Giancarlo Dondi ha precisato che questi incontri non sono delle amichevoli in senso stretto, ma servono ad acquisire punti nella classifica del ranking mondiale. Risalire la classifica servirebbe ad incontrare squadre più deboli nelle prime partite dei prossimi mondiali. “Alla nostra portata Argentina e Isole Figi, più difficile l’Australia che pare la favorita a vincere i prossimi mondiali – ha detto il tecnico Mallett – ma ce la giocheremo alla pari con tutte”.

IL “SOGNO”. Assieme agli assessori allo sport di Verona e Modena, il Comune di Firenze era rappresentato dal consigliere Stefano Di Puccio, da sempre impegnato per il movimento rugbistico fiorentino. “Finalmente – ha dichiarato Di Puccio – Firenze vedrà realizzarsi il sogno di vedere la nazionale italiana giocare allo stadio Franchi. Un evento importantissimo e non solo dal punto di vista sportivo, ma anche economico: la vocazione artistica e culturale della nostra città non può che fare da cassa di risonanza a questo sport che è cresciuto in maniera esponenziale per numero di spettatori e di praticanti”.

VIVAIO. Di Puccio ha inoltre ricordato di quanto sia cresciuto il vivaio giovanile nell’area fiorentina, alla pari con le squadre del Veneto, con più di 300 iscritti dai 6 ai 16 anni solo nel Firenze Rugby 1931, ma che superano 700 se si considerano le squadre del Bombo Firenze, di Sesto e di Prato.

Ultime notizie