sabato, 20 Agosto 2022
HomeSezioniSportSi ferma a Vicenza la...

Si ferma a Vicenza la striscia positiva dell’Isolotto Calcio a 5

Sporteam Vicenza-Isolotto calcio a 5

-

Pubblicità
Prima o poi doveva succedere e l’Isolotto calcio a 5 femminile interrompe la sua corsa vincente a Vicenza. Finisce 6-3 per le venete che a loro volta si riscattano dopo la sconfitta nel derby. “Abbiamo giocato al di sotto delle nostre potenzialità contro una squadra che credo fosse alla nostra portata”, ha detto a fine gara il tecnico Maurizio Colella.
Il primo tempo era finito con le padrone di casa avanti per 2-0 in virtù di un micidiale uno-due tra il 9′ e il 10′ minuto di gioco. Prima è Massignan, la giocatrice più temuta e più prolifica delle padrone di casa, che segnava il suo nono gol stagionale, infilando nel sette una puntata dopo una percussione. Un minuto dopo è il vice capitano Ghigliordini che raddoppia. L’Isolotto non sembra in partita anche se le biancorosse falliscono tre palle gol con Fernandez e due volte con Maione.
Nel secondo tempo, subito al 1′, Isolotto in gol con Galluzzi, che a metà del primo tempo tra l’altro aveva deciso di togliersi la mascherina protettiva per la frattura al setto nasale come era accaduto domenica scorsa con la Lupe.  Il laterale biancorosso intercettava dopo il tiro sul secondo palo di Fernandez in seguito a calcio d’angolo.
Poi però rispondeva ancora Massignan, al 2′, dopo un errore difensivo delle gigliate, e ristabiliva le distanze; e 4 minuti dopo c’era il quarto gol delle locali con Scalzolaro.
L’Isolotto non demorde, ci prova ancora e segna con Salesi su assist di Fernandez. Ma è ancora Massignan che riallunga per le padrone di casa in contropiede al 12′. E 50″ dopo arriva anche il 6-2, ancora con Ghigliordini, di tacco sul secondo palo.
L’Isolotto va ancora a segno con Galluzzi, al 14′, ribadendo sul secondo palo su assist di Maione. Al 17′ Colella prova il tutto per tutto con Cary portiere di movimento. Ma il risultato non cambia. 
“Nonostante non eravamo evidentemente in giornata, troppo molli, troppo poco aggressive, abbiamo avuto a disposizione complessivamente almeno sei palle gol che non abbiamo sfruttato”, ha sottolineato Colella a fine gara. Le biancorosse proveranno a prendersi il pronto riscatto domenica prossima in casa, al PalaIsolotto, contro il Portos di Ascoli Piceno.
Pubblicità

Ultime notizie