migliori ristoranti Firenze Il Palagio Four Seasons Firenze
Foto: pagina Facebook Four Seasons Firenze

Tante conferme e 4 locali che guadagnano cappelli in più, oltre a un premio speciale: i migliori ristoranti di Firenze secondo la guida L’Espresso 2020 sono 14, che salgono a 20 se prendiamo in considerazione anche la Città metropolitana.

La presentazione ufficiale della nuova Guida “Ristoranti e vini d’Italia” firmata dalla celebre rivista e curata da Enzo Vizzari è stata ospitata proprio a Firenze nel Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

Cappello d’oro all’Enoteca Pinchiorri

Al top c’è sempre un ristorante che ha fatto la storia della cucina italiana e non a caso si guadagna di nuovo il Cappello d’oro, il riconoscimento che da due anni la guida dell’Espresso assegna ai mostri sacri della ristorazione del Bel paese: si tratta dell’Enoteca Pinchiorri, il celebre locale di via Ghibellina guidato da Giorgio Pinchiorri e Annie Féolde. È uno dei 12 cappelli d’oro che la guida dell’Espresso 2020 ha assegnato ad altrettanti ristoranti italiani. Un terzo, per la cronaca, sono toscani.

All’appello però nella nostra regione mancano locali incoronati con 5 cappelli, a Firenze inoltre non ci sono ristoranti premiati con 4 cappelli. Per trovare cucine segnalate dobbiamo scendere ancora di un gradino. In città arriva però un premio speciale, molto ambito, quello per la “Cucina etnica dell’anno” riconosciuto alla trattoria il Cibleo di Fabio Picchi (che conquista anche i due capelli per lo stesso Cibleo e per la trattoria Cibreo).

Guida espresso 2020 Firenze ristoranti premiati

Guida Espresso 2020: ristoranti migliori di Firenze

Nel capitolo 3 cappelli della guida dell’Espresso, tra i migliori ristoranti fiorentini, troviamo due conferme: l’Hotel Four Seasons con il suo “Il Palagio” (Borgo Pinti) e Borgo San Jacopo in Oltrarno. Un livello sotto, per i 2 cappelli guadagnano posizioni La Leggenda dei Frati a Villa Bardini, il ristorante della Ménagère di Firenze  in via dei Ginori, la Gucci Osteria guidata da Massimo Bottura in piazza della Signoria

1 cappello va poi al ristorante Irene del Savoy Hotel di piazza della Repubblica, new entry, a quello dell’Hotel MinervaLa Buona Novella” in piazza Santa Maria Novella. E ancora vengono premiami: Le Bistrot del Grand Hotel Villa Cora su viale Macchiavelli, Gurdulù di via delle Caldaie, il ristorante Santa Elisabetta dell’Hotel Brunelleschi in piazza Sant’Elisabetta, il Se.sto On Arno del  Westin Excelsior in piazza Ognissanti.

Ristoranti stellati di Firenze sulla guida Michelin 2020

E nei dintorni

In provincia, sempre con un cappello, troviamo il ristorante “La Torre” del Castello Del Nero di Tavarnelle Val di Pesa, L’Antica porta di Levante di Vicchio, Da Bibo a Firenzuola, La Tenda Rossa di Cerbaia (San Casciano), il ristorante PS a Cerreto Guidi. Due cappelli invece per l‘Osteria di Passignano (Tavarnelle Val di Pesa).

I vini

Non solo ristoranti. Quella dell’Espresso è infatti una guida doppia, che da una parte guarda al cibo e dall’altra al vino. E nella classifica 2020 dei migliori vini italiani, non potevano mancare le etichette toscane. Rossi, naturalmente. Ma non mancano le sorprese tra i bianchi, i rosati e i vini da dessert. Ecco i migliori vini toscani secondo la Guida dell’Espresso 2020.

La lista dei migliori ristoranti di Firenze premiati dalla guida dell’Espresso 2020

Ecco quindi la l’elenco dei ristoranti di Firenze che hanno un riconoscimento dalla guida “Ristoranti e vini d’Italia 2020″ de L’Espresso.

Cappello d’oro

  • Enoteca Pinchiorri

3 cappelli

  • Il Palagio – Hotel Four Seasons
  • Borgo San Jacopo

2 cappelli

  • Cibreo
  • Gucci Osteria
  • La Leggenda dei Frati
  • Ménagèrie
  • Osteria di Passignano (Tavarnelle Val di Pesa)

1 cappello

  • Irene – Savoy Hotel
  • La Buona Novella – Hotel Minerva
  • Le Bistrot – Grand Hotel Villa Cora
  • Gurdulù
  • Santa Elisabetta – Hotel Brunelleschi
  • Se.sto On Arno –  Westin Excelsior
  • La Tenda Rossa (San Casciano)
  • La Torre – Castello Del Nero (Tavarnelle Val di Pesa)
  • L’Antica porta di Levante (Vicchio)
  • Da Bibo (Firenzuola)
  • PS (Cerreto Guidi)

Premio speciale, cucina etnica 2020

  • Cibleo (2 cappelli)