martedì, 31 Gennaio 2023
- Pubblicità -
HomeBonusBonus occhiali da vista 2023:...

Bonus occhiali da vista 2023: come e quando richiederlo

Un voucher o un rimborso da 50 euro per acquistare lenti correttive da vista e lenti a contatto. Il bonus, previsto due anni fa, sta per essere attivato

-

- Pubblicità -

È arrivato il decreto del Ministero della Salute sul bonus occhiali da vista 2023, che chiarisce come e quando richiederlo, oltre ai requisiti necessari per fare domanda del voucher o del rimborso da 50 euro, utilizzabile anche per le lenti a contatto. L’agevolazione è “un’eredità” della legge di bilancio di due anni fa che aveva previsto l’istituzione di un Fondo per la tutela della vista dedicato al successivo triennio (2021-2022-2023). Misura che è poi stata rallentata da intoppi burocratici e dal parere del Garante della Privacy. Sul piatto c’è un finanziamento di 5 milioni di euro l’anno. Ora ci siamo, tra poche settimane il Ministero della Salute metterà online l’app web per richiedere il “bonus vista”, con l’erogazione di un buono per l’acquisto di occhiali (lenti correttive) o lenti a contatto oppure un rimborso per le spese già fatte negli ultimi due anni.

A chi spetta il “bonus vista”: i requisiti Isee

Ufficialmente questo contributo è denominato appunto “bonus vista” e come previsto dalla vecchia legge di bilancio spetta ai membri delle famiglie con un Isee fino a 10.000 euro annui: per richiederlo si prende quindi in considerazione l’indicatore della situazione economica dell’intero nucleo familiare e non il reddito del singolo cittadino. Spetta a ogni componente della famiglia.

- Pubblicità -

Il bonus ammonta a 50 euro e può essere usato una sola volta per comprare occhiali da vista con lenti graduate oppure lenti a contatto fino al 31 dicembre 2023. In alternativa è previsto il rimborso, sempre di 50 euro, per gli acquisti effettuati dal 1° gennaio 2021 al momento della messa online dell’applicazione web per fare richiesta sul sito del Ministero della Salute.

Bonus occhiali da vista e lenti a contatto 2023: come e quando richiederlo

Con il decreto del Ministero della Salute, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 15 dicembre, viene chiarito infatti che sul sito del dicastero sarà messa online un’applicazione web (dunque un sito e non un’app per cellulare) che permetterà di registrarsi e richiedere il bonus occhiali da vista. Sarà possibile autenticarsi con Spid o Cie, la carta di identità elettronica. I voucher verranno assegnati in base all’ordine di arrivo delle domande, per ciascuno degli anni presi in considerazione (2021, 2022 e 2023) fino a esaurimento dei fondi e i buoni saranno disponibili nell’area riservata del sito.

- Pubblicità -

Insomma si prospetta un click day per il bonus occhiali da vista, appena sarà aperta la piattaforma per richiederlo: secondo quanto previsto dal testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale, la sezione sul sito del Ministero della Salute dovrà essere attiva dal 13 febbraio 2023. In passato, anche per altre agevolazioni, si sono però registrati ritardi rispetto a quanto previsto. Dovrà essere il Ministero, entro metà gennaio, a comunicare la data esatta dell’apertura dell’applicazione web.

Come usare i voucher per gli occhiali e le lenti da vista e come ottenere il rimborso

Il bonus vista potrà essere speso fino al 31 dicembre 2023 nei negozi aderenti (l’elenco sarà pubblicato sul sito del Ministero della Salute) e avrà una scadenza di un mese: dovrà essere usato entro 30 giorni dall’emissione, dopodiché sarà annullato, ma in questo caso sarà possibile richiedere un nuovo voucher, se i fondi saranno ancora disponibili. La cifra di 50 euro sarà scalata dal totale speso per le lenti correttive.

- Pubblicità -

Per quanto riguarda gli acquisti di occhiali con lenti da vista e di lenti a contatto effettuati dal 1° gennaio 2021 fino all’attivazione a febbraio 2023 dell’applicazione web del Ministero della Salute, sarà possibile richiedere un rimborso che verrà accreditato tramite bonifico bancario sul conto corrente del beneficiario. In questo caso per richiederlo, bisognerà presentare domanda online entro i primi 60 giorni dell’attivazione del portale per il bonus occhiali, riportando gli estremi della fattura o della documentazione commerciale. I dati saranno poi girati all’Agenzia delle Entrate per i controlli e per la dichiarazione dei redditi precompilata. Le modalità e i termini della comunicazione dei rimborsi saranno stabiliti con un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, sentito il Garante della privacy.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -