martedì, 24 Novembre 2020
Home Ed. Locali Quartiere 1 Stand Up Paddle: 'surf' sotto...

Stand Up Paddle: ‘surf’ sotto Ponte Vecchio

Fare surf sull'Arno è possibile: a Firenze è attiva una scuola di Stand Up Paddle, la disciplina sportiva che permette di attraversare il fiume su una tavola in piedi muniti di pagaia

-

L’Arno d’argento tanto caro ai fiorentini non è più il fiume in cui lavarsi e lavare i panni del secolo scorso, ma resta un fiume navigabile, in alcuni tratti, e di indubbio fascino per chiunque si cimenti in una traversata sotto i ponti cittadini o verso le campagne fuori città.

A partire da questa constatazione e spinto dalla passione per gli sport acquatici, Tommaso Pucci, ricercatore e consulente in ambito socio sanitario nonché provetto surfista, nel 2012 apre la Scuola Toscana SUP.  SUP è l’acronimo di Stand Up Paddle, attività che consiste nel navigare acque piatte o surfare correnti su una tavola in piedi muniti di pagaia.

La scuola di Sup a Firenze, “surfisti d'acqua dolce

“Ho scoperto questo sport nel 2011 a Lanzarote, l’anno successivo sono diventato istruttore e ho avuto l’idea di aprire un’attività trasformando una passione in lavoro – racconta Tommaso – è uno sport adatto a tutti e per tutte le età, estremamente completo apporta benefici alla salute soprattutto
per quanto riguarda articolazioni ed equilibrio, si può fare ovunque ci sia acqua, non è pericoloso ma occorre seguire qualche lezione e saper nuotare”.

Guarda la gallery dei “surfisti di acqua dolce”

La sede di Toscana SUP si trova in lungarno Pecori Giraldi presso il chiosco Fiorino sull’Arno: da qui prendono il largo le tavole usate per le escursioni, trekking nautico rigorosamente guidato da un istruttore che insegna le tecniche di navigazione e guida lungo il fiume i partecipanti.

Stand Up Paddle, non solo tecnica

“La maggior parte dei clienti sono turisti che colgono l’occasione di visitare Firenze da un’altra prospettiva, ci sono anche fiorentini, più interessati a prendere lezioni di SUP ma che non disdegnano un’escursione fino al Girone o una surfata romantica sul far della sera”. Il tour standard infatti consiste in un’escursione diurna con lezione e sosta per il pranzo fino al Ponte Vecchio ma l’offerta è personalizzabile e sono previsti itinerari alternativi sia per quanto riguarda il tragitto che la collocazione oraria. 

“Mi piacerebbe che il SUP diventasse per i fiorentini come la corsa o la bici, un’attività da fare magari la mattina presto prima di andare a lavoro, da considerare sport per tutto l’anno”, conclude Tommaso Pucci che è anche parte attiva del progetto SURF4ALL di Tirrenia, prima scuola per disabili gestita da due campioni del mondo di Adapted Surf, Massimiliano Mattei e Lorenzo Bini. “Mi piacerebbe  riuscire a rendere accessibile l’esperienza del SUP sull’Arno anche a persone con disabilità e organizzare corsi dedicati ai bambini”.

In piedi sotto Ponte Vecchio

Intanto ha organizzato un evento a tema SUP a Ponte Vecchio il 28 e il 29 aprile: si tratta di una gara valida per il campionato italiano, alla presenza di campione e campionessa del mondo, che vedrà il fiume solcato dai migliori atleti italiani. Informazioni e prenotazioni sul sito di Toscana Sup

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: crescono casi e morti per coronavirus

I dati del 23 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Natale 2020, 10 idee regalo a km 0 da ordinare online

La guida de Il Reporter per scegliere i 10 regali a km zero da comprare online per il Natale 2020

Decreto Ristori ter, quando il testo definitivo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Nuove risorse per il contributo a fondo perduto in favore delle attività chiuse e buoni spesa per le famiglie in difficoltà: il testo del "decreto ristori ter" presto in Gazzetta Ufficiale

Cosa succederà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm di Natale

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo