Elezioni Quartiere 2 Firenze risultati Michele Pierguidi
Michele Pierguidi, confermato presidente del Quartiere 2 di Firenze

Altri cinque anni di lavoro per il presidente Michele Pierguidi, confermato alla guida del Q2. Lo abbiamo incontrato in una calda mattina d’estate per fare il punto sulle prime cose da fare e le sfide più urgenti dalle quali partire.

Iniziamo col chiedergli quali sono i tre obiettivi più prossimi. “Nel breve periodo sicuramente c’è da inaugurare piazza delle Cure, la Scuola Dino Compagni e poter andare con la mia famiglia al Parco del Mensola. Il Parco è in fase di collaudo a giorni avverrà l’apertura al pubblico. Sarà un bellissimo traguardo”.

“Nei prossimi cinque anni invece ci sono da fare tante cose: la questione stadio, e i nuovi proprietari della Fiorentina sono d’accordo con la nostra proposta di coprirlo, restaurarlo e rimetterlo a nuovo. La zona del Campo di Marte verrà risistemata e resa ancora più bella per i residenti. Verranno agevolati i servizi con il nuovo piano della sosta. La sfida che ci attende nei prossimi anni sarà anche quella di costruire ogni metro del percorso della tramvia che dovrà arrivare anche nel Quartiere 2. Mi reputo fortunato e soddisfatto perché il quartiere è sempre bello, ma vogliamo mantenerlo tale e se possibile renderlo ancora più bello”.

Elezioni a Firenze, Quartieri: i presidenti eletti

L’attenzione allo sport del Quartiere 2 resta alta, a partire dall’inaugurazione della nuova palestra di boxe di via Rocca Tedalda, programmata a settembre, come racconta Pierguidi: “La palestra è molto bella, adesso dobbiamo arredarla. Sarà un punto di aggregazione importante per una zona popolare della città. A settembre partirà a pieno ritmo. L’assessore Vannucci ha fatto molto in questi anni per lo sport, anche nei parchi pubblici. Dobbiamo continuare su questa strada per rendere i nostri giardini più belli e più accessibili, dove poter star bene facendo un picnic e sport all’aria aperta. Penso per questo anche all’area Pettini Burresi con il progetto dell’Horto che inizia a dare suoi frutti e il campo da basket molto frequentato”.

Quanto ai piccoli borghi alle porte del quartiere, Settignano è in attesa dei lavori al cimitero. Molte persone hanno i propri cari in attesa di tumulazione. C’è poi la questione del parcheggio: ci auguriamo che nei prossimi cinque anni si trovi un posto in cui farlo. Intanto abbiamo le risorse per realizzarne uno a Ponte a Mensola, e questo risolverà un grande problema. Ci stiamo occupando anche di accessibilità in via Bolognese a Trespiano, dove già da mesi è in corso la realizzazione di marciapiedi. Così come stiamo riasfaltando alcune zone come via Cento Stelle e via Fra Paolo Sarpi”.