mercoledì, 23 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Gioconda, trovato l'osso di un...

Gioconda, trovato l’osso di un piede: ”Potrebbe essere di una donna” / FOTO

Gli scavi all'interno dell'ex convento di Sant'Orsola stanno portando alla luce il luogo in cui avvenivano le sepolture nel convento. Per il momento non sono stati ritrovati resti umani significativi tranne la presenza di un frammento osseo di un alluce del piede sinistro. Gli scavi proseguono.

-

Gli scavi all’interno dell’ex convento di Sant’Orsola stanno portando alla luce il luogo in cui avvenivano le sepolture nel convento, la struttura di via Guelfa, a Firenze, in cui visse gli ultimi anni della sua vita e dove fu sepolta Lisa Gherardini Del Giocondo, la donna morta nel 1542 a cui Leonardo si sarebbe ispirato per la Monna Lisa.

RICERCHE. I tecnici della Provincia di Firenze, gli archeologi della sovrintendenza di Firenze, insieme ai membri del Comitato Nazionale per la valorizzazione dei Beni Storici, Culturali e Ambientali hanno aperto oggi  il primo vano interrato adibito alle sepolture, che è collocato al di sotto del luogo in cui si trovava l’altare della antica chiesa. Questo primo avello, secondo quanto riferisce Giovanni Roncaglia della Soprintendenza Archeologica della Toscana,”non contiene resti umani significativi tranne la presenza, nel materiale di riporto, di un frammento osseo di un alluce del piede sinistro”. Secondo quanto ipotizzato da Francesco Mallegni, professore ordinario di Antropologia Università degli Studi di Pisa “non escludo che questo frammento, in particolare si tratta di un metatarso, potrebbe appartenere ad una donna”.

SEPOLTURE. Tuttavia, il fatto che questo primo vano di sepoltura sia stato trovato vuoto non ho sorpreso i ricercatori a lavoro nell’ex convento “perché viene considerato come luogo di sepoltura primaria – spiega il professor Mallegni – cioè dove i cadaveri si decomponevano, solo successivamente i resti mortali venivano trasferiti in un luogo definito di sepoltura secondaria”.

GLI SCAVI PROSEGUONO. “Ed è proprio questo il luogo – sostiene Silvano Vinceti, presidente del Comitato Nazionale per la valorizzazione dei Beni Storici, Culturali e Ambientali – su cui si stanno concentrando i ricercatori”. Infatti, gli scavi proseguiranno nella parte centrale dell’antica chiesa dove il geo-radar aveva individuato altri vani adibiti alla sepoltura. “Come pura ipotesi – dice Silvano Vinceti rispondendo a una domanda dei giornalisti – non è escluso che il corpo della Lisa Gherardini Del Giocondo abbia seguito questo percorso, per cui dopo una sepoltura sotto l’altare i resti siano stati ricomposti insieme alle successive sepolture (almeno quattro) che i testi storici danno per certi, dal 1625 al 1709 nella seconda cripta. Secondo un documento conservato nell’archivio laurenziano di Firenze Lisa Gherardini morì e fu sepolta in Sant’Orsola nel 1542”.

 

{phocagallery view=category|categoryid=119|limitstart=0|limitcount=0}

 

Ricerche della Monna Lisa, spunta anche una scalaGioconda: trovata una cripta. Anzi due / VIDEO

Ultime notizie

Libri scolastici con lo sconto: da Amazon alla Coop, come risparmiare

C'è chi sceglie l'usato (e spende la metà) e chi si affida al supermercato o ai siti internet con prezzi tagliati del 15% e promozioni, dai buoni ai punti spesa. La guida al risparmio per i libri di testo

Quarantena per chi arriva in Italia dalla Bulgaria: nuove regole per il rientro

Cosa dice la nuova ordinanza del Ministero della Salute per i viaggiatori che provengono dai paesi est europei come Bulgaria e Romania

L’Ecobonus riporta a galla il mercato dell’auto, ma ancora non basta per uscire dalla crisi

I recenti incentivi governativi stanno aiutando il mercato dell’auto a tornare ai livelli di vendite del 2019, chiudendo così...

Fiera Scandicci 2020: più date in programma, gli eventi

Area espositiva più piccola, ma con maggiore tempo per visitarla. E poi stand tematici che cambiano di settimana in settimana. Le novità di Scandicci Fiera 2020 e gli appuntamenti