Gatti protagonisti al Palagio di Parte Guelfa, dunque, nel segno dell’arte. Anche quest’anno va infatti in scena – dal 17 al 27 febbraio“Gattart – Fiora Leone 200”, la mostra d’arte contemporanea che ogni anno raccoglie artisti italiani e stranieri di consolidata fama che fanno del gatto l’oggetto della loro arte.

Pittori i più, ma anche scultori, ceramisti e originali creatori di arte decorative attratti e conquistati dall’amico gatto, spesso indecifrabile compagno a quattro zampe di grandi e piccini, elegante e signorile nel suo muoversi del quale Baudelaire ne elogiava gli “occhi striati di metallo e agata” e lo stesso Apollinaire lo ammirava a tal punto da manifestare pubblicamente il desiderio di veder muoversi, fra le quattro mura domestiche, “un gatto a passeggio fra i libri. In occasione dell’inaugurazione della mostra, martedì 17 febbraio alle 18,30 (giorno in cui si celebra la Festa nazionale del Gatto), verrà assegnato il Premio Gattart Fiore Leone all’artista pugliese Antonio Ciccone, formatosi sotto l’insegnamento di Pietro Annigoni e presso la Scuola Libera del Nudo all’Accademia di Belle Arti a Firenze, dove tuttora vive e lavora dopo aver tenuto mostre itineranti in giro per il mondo fra Europa e Stati Uniti.

Le opere degli artisti del gruppo fondatore (Fiora Leone, Silvio Loffredo e Silvana Lonardi), saranno affiancate da felici interpretazioni pittoriche e scultoree affidate all’estro creativo di Christine Angelien, Barbara Antonelli, Beatrice Bartolozzi, Romola Bellandi, Andrea Biagini, Felice Botta, Alberto Bryk, Antonio Ciccone, Antonella del Casone, Enzo di Franco, Caroline Galloise, David Gollins, Kevo, Simonetta Leonetti Luparini, Adriana Pucciarelli, Paolo Matina, Graciela Samparisi Otin e Sebastiano Ranchetti. Fra le varie iniziative messe in campo in città sulle tracce del ‘gatto’, da non perdere anche la mostra collaterale dal titolo Pussycat e il Gatto Gattoso presso la Libreria Babele (via delle Belle Donne, 41/r), una carrellata di simpatici acquerelli, pastelli e tecniche miste firmati da Andrea Rauch e Giuliana Maldini, con tavole originali tratte da “Il libro dei gatti tuttofare” di Andrea Rauch e “Pussycat” di Giuliana Maldini della collana “atuttogatto” delle Edizioni Nuages.

La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18,30. Ingresso libero.