I Carnevali del mondo si danno appuntamento a Firenze. E il giorno “clou” sarà il 22 febbraio, quando si terrà la giornata conclusiva della settima edizione del Carnevale fiorentino nel mondo, organizzato dall’assessorato alle relazioni internazionali col supporto della Consiglio degli Stranieri, Protezione civile del Comune di Firenze, dell’Apt, dell’Associazione Borgognissanti e della Carapelli.

La giornata prenderà il via alle 14,30 col tradizionale corteo variopinto che partirà da piazza Ognissanti per giungere in piazza Signoria dove, sul palco appositamente allestito, si esibiranno le varie comunità con costumi e riti dei rispettivi Paesi. “Il Carnevale fiorentino nel mondo – ha sottolineato l’assessore alle tradizioni popolari Eugenio Giani – vuole da un lato riportare agli antichi fasti una tradizione che a Firenze nei secoli ha rappresentato momento di grande festa e dall’altro far conoscere come è vissuto il Carnevale in vari Pesi del mondo. Si tratta anche di un modo per integrare ulteriormente le comunità straniere che vivono a Firenze. Vorrei ricordare il grande successo della manifestazione e l’entusiasmo che la precede nelle comunità. Siamo passati dalle 8 adesioni della prima edizione alle 26 di quest’anno. Fin d’ora un doveroso ringraziamento a tutti coloro che hanno stanno collaborando alla buona riuscita dell’evento: la Protezione civile, la Polizia Municipale, la Questura, i Carabinieri, il corpo consolare, oltre naturalmente all’Associazione Borgognissanti e agli sponsor”

Al corteo, che sarà aperto dai figuranti della Repubblica Fiorentina e da quelli del Mese Mediceo, parteciperanno 26 comunità straniere: quelle di Messico, Colombia, Costa d’Avorio, Danimarca, Perù, Sri Lanka, Filippine, Finlandia, Bolivia, Honduras, Albania, Romania, Ungheria, Polonia, Capo Verde, Giappone, Senegal, Spagna, Cina (Istituto Wushu), Brasile, Bangladesh, Associazione Pro Kinder (Germania, Austria, Svizzera), Svezia e Russia.