mercoledì, 14 Aprile 2021
HomeSezioniArte & CulturaIn piazza Santissima Annunziata arrivano...

In piazza Santissima Annunziata arrivano i film sotto le stelle

In programma 28 film d'autore a ingresso libero, tasselli della cinematografia internazionale: con la rassegna ''Apriti Cinema!'' le proiezioni tornano ad animare le notti dell'Estate fiorentina. Ecco il programma.

-

”Apriti Cinema!”: dall’8 luglio al 4 agosto in piazza Santissima Annunziata in programma 28 film sotto le stelle.

LA RASSEGNA. Il cinema torna così ad animare le notti dell’Estate fiorentina, in piazza Santissima Annunziata, grazie alla rassegna ”Apriti Cinema!”, curata per il Comune di Firenze da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana. La rassegna è stata presentata stamani in Palazzo Vecchio dal presidente della commissione Cultura Leonardo Bieber, dal direttore artistico dell’Estate Fiorentina Riccardo Ventrella e dalla responsabili Area Cinema della Fondazione Sistema Toscana Stefania Ippoliti. “Una delle manifestazione più suggestive e riuscite dell’Estate – ha detto il presidente Bieber ringraziando il direttore Ventrella e Stefania Ippoliti – che si apre su una delle esperienze più felici della città, quella della ’50 giorni’. Ma vorrei sottolineare che oltre la valenza culturale, c’è anche una valenza sociale importante dal momento che la rassegna si svolge in piazza SS. Annunziata uno dei luoghi simbolo dell’accoglienza e della solidarietà, che in questo modo si anima e trova la sua dimensione più profonda”. Per il direttore Ventrella ”Apriti Cinema” in SS. Annunziata incarna proprio lo spirito di queste Estati fiorentine: quello di dare un segno, rappresentare un presidio, attraverso l’attività della cultura.

I FILM. In programma 28 film d’autore a ingresso libero, tasselli della cinematografia internazionale proposti dai festival della “50 Giorni”, dal Premio Fiesole ai Maestri del Cinema, quest’anno attribuito a Terry Gilliam, o selezionati da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana. Soddisfazione è stata espressa da Stefania Ippoliti. “E’ il bel risultato del lavoro di Quelli della compagnia, persone che si occupano di cinema di qualità, lo amano e collaborano insieme”. Si comincia lunedì 8 luglio con Lo Schermo dell’Arte: Notti di Mezza Estate (IV edizione) che presenta The yes men fix the World, di Andy Bichlbaum, Mike Bonanno and Kurt Engfehr. Lunedì 15 Luglio il festival propone il film Jean Michel Basquiat: The Radiant Child, di Tamra Davis. Il 22 luglio è invece la volta di Unfinished spaces di Alysa Nahmias, Benjamin Murray. Il film racconta di quando, nel 1961, Fidel Castro e Che Guevara commissionarono a tre giovani architetti, Riccardo Porro, Vittorio Garatti e Roberto Gottardi, la creazione dell’Havana National Art School. Chiude la carrellata di film de Lo Schermo dell’Arte Film Festival, il 29 luglio, il film sul noto architetto dissidente cinese: Ai Weiwei. Never sorry, di Alison Klayman.

IL PROGRAMMA. Martedì 9 luglio, il Premio Fiesole ai Maestri del Cinema presenta Jabberwocky, il primo di 8 titoli del cinema di Terry Gilliam, l’autore di Brazil e l’Esercito delle 12 scimmie (26 luglio), Le avventure del barone di Munchausen (19 luglio), La leggenda del re pescatore (23 luglio), Paura e delirio a Las Vegas (30 luglio) Tideland – Il mondo capovolto (2 agosto). Il Festival dei Popoli mercoledì 10 luglio presenta Crossing the bridge – The sound of Istanbul, di Fatih Akin; Mercoledì 17 Luglio FDP propone Shut up and paly the hits, di Will Lovelace and Dylan Southern; mercoled’ 24 luglio Andrew Bird – Fever Year di Xan Aranda. Il 31 luglio ecco il film su uno dei più grandi pianisti del ‘900, Glenn Goul – au delà du temps, di Bruno Monsaingeon, anche questo proposto da FDP. Giovedì 11 luglio Immagini e Suoni del Mondo – Festival del Film Etnomusicale ripropone il suo film di punta dell’edizione 2012: Chico e Rita, di Fernando Trueba, Javier Mariscal e Tono Errando. River to River Florence Indian Film Festival domenica 14 luglio propone Chittagong di Bedabrata Pain, presentato al festival nel 2012.

FESTIVAL. Dal festival Film Middle East Now, arrivano il 20 luglio il film iraniano Keep us, keep us di Ehsan Amani e il 21 luglio il film siriano Round Trip di Meyar Al-Roumi, mentre dal Florence Queeer Festival arriva Cloudburst di Thom Fitzgerald, un road movie che fa riflettere sul concetto di “famiglia”, sui diritti delle coppie omosessuali e sulla vecchiaia. Dal Florence Korea Film Fest, il 27 luglio, arriva Scandal Makers di Kang Hyeong-Chul e dal Balkan Florence Express, domenica 28, il film albanese Amnesty, di Bujar Alimani. Da La Finestra sul Nord, rassegna di cinema finlandese arriva Napapiirin Sandarit – Lapland Odyssey, di Dome Karukoski, commedia brillante su un gruppo di giovani ragazzi lapponi alla disperata ricerca notturna di un decoder tv, unico oggetto che potrebbe permettere a uno di loro di salvare la propria storia d’amore.

SELEZIONE. I film selezionati da Quelli della Compagnia – Fondazione Sistema Toscana sono sabato 13 luglio Vincent Paterson – Ad un passo dalle stelle, documentario che racconta la carriera di Vincent Paterson, un genio che ha cambiato il concetto stesso di coreografia, e il 4 agosto Politicamente Scorretto – The Hunter S. Thompson’s Gonzo, di Alex Gibney. Tra gli eventi speciali, la rassegna della Camera di Commercio di Firenze e CIF, Donne che Impresa! che propone Lady Henderson di Stephen Frears (giovedì 18 luglio) e giovedì 1 agosto Il resto di niente, di Antonietta De Lillo. Giovedì 25 luglio, il Festival della Salute Mentale porta a Apriti Cinema! Mr. Beaver, di Jodie Foster. Walter Black, amministratore delegato di una compagnia di giocattoli, soffre di una forma acuta di depressione che lo porta all’allontanamento della sua famiglia e al quasi-fallimento dell’azienda ereditata dal padre. Sull’orlo del suicidio, decide di seguire una terapia che consiste nell’affidare tutta l’interazione sociale a una marionetta a forma di castoro, Mr. Beaver.

Leggi anche: Arena di Marte, tornano i film sotto le stelle

Ultime notizie