venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniArte & CulturaLa farfalla è ora di...

La farfalla è ora di cristallo

Guardare ma non toccare: il Museo di Storia Naturale rinnova la collezione di cristalli e mette in mostra il sogno di tutti i collezionisti. Si chiama microclino ed è il più bello del reame. Accanto a lui la farfalla di calcite, il rame a forma di cavallo e altri capolavori della natura, dal Sud Africa al Brasile, dall'Afghanistan alla Cina. GUARDA LE FOTO

-

 

Guardare ma non toccare: il Museo di Storia Naturale rinnova la collezione di cristalli e mette in mostra il sogno di tutti i collezionisti. Si chiama microclino ed è il più bello del reame. Accanto a lui la farfalla di calcite, il rame a forma di cavallo e altri pezzi unici da far rimanere a bocca aperta appassionati e non.

MASTERPIECE. Pezzi unici in mostra presso la sezione della Specola: la collezione esposta è quella di  Adalberto Giazotto, una raccolta di esemplari provenienti dalle miniere (esaurite) di tutto il mondo, dal Sud Africa al Brasile, dall’Afghanistan alla Cina, dalle Alpi al Mediterraneo. “Non solo autentiche rarità, ma pezzi assolutamente unici – spiega Giovanni Pratesi presidente del Museo di Storia Naturale – a partire da un microclino accompagnato da quarzo affumicato, che rappresenta il sogno proibito di molti collezionisti: questo esemplare, rappresentato su molti libri e riviste specializzate, è universalmente considerato il più bello della specie”.

microclinoFARFALLE E CAVALLI. Da segnalare, poi, alcuni esemplari di calcite dalla Cina, a forma di calice e di farfalla che assomigliano a due raffinate sculture. La rassegna prosegue poi con sei esemplari clamorosi: un rame nativo del Michigan che ricorda il profilo di un cavallo, un gruppo di tre cristalli di berillo verde, provenienti dal Brasile; un campione di quarzo ametista dalla famosa località di Vera Cruz (Messico), un bellissimo topazio su matrice di quarzi ed ortoclasi della Birmania, un gigantesco cristallo cubico di fluorite su quarzo delle Asturias (Spagna).

LA MOSTRA. L’esposizione, promossa con il contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, ha aperto i battenti nell’aprile 2009 e finora ha contato oltre 100.000 visitatori.

Ultime notizie