L’evento, in occasione dei 40 anni della Primavera di Praga si svolgerà dal 7 al 14 novembre in varie località toscane.

Il ciclo di iniziative parte domani 7 novembre con un concerto del coro di Českè Budějovice alle 21 all’Auditorium del Duomo, in via de’ Cerretani 54/r.
L’8 novembre alle 18 il coro si esibirà nella chiesa di Santo Spirito, mentre il 9 novembre alle 11,30 alla chiesa di Sant’Ermete a Forte dei Marmi.

Dal 12 al 14 novembre si svolgerà un convegno a Palazzo Gambacorti a Pisa, mentre il 13 e il 14 sarà la volta della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. Alle 18 verrà inaugurata invece la mostra fotografica di Ladislav Bielik sull’agosto 1968 a Bratislava, quando le truppe del Patto di Varsavia invasero la Cecoslovacchia. La mostra sarà aperta fino al 6 dicembre.

A concludere la giornata del 14 novembre si concluderà con lo spettacolo teatrale “La terrazza di Praga” per la regia di Giuseppe Passoni al Teatro di Rifredi, a cui seguirà la tavola rotonda “La Primavera di Praga vista con gli occhi dei testimoni del tempo”.

“Siamo di fronte a un quadro di iniziative – ha spiegato l’assessore alle relazioni internazionali Eugenio Giani – in cui il Comune di Firenze ha lavorato in supporto del consolato della Repubblica Ceca che ha profuso grande impegno nelle celebrazione del 40° della Primavera di Praga. Vorrei ricordare che il Comune di Firenze ha attribuito la cittadinanza onoraria ad Alexader Dubcek, riconoscimento che fu consegnato ai figli Pavol e Milan nel maggio 2003″.