lunedì, 29 Novembre 2021
HomeSezioniArte & Cultura''Lezioni di Design'', sette incontri...

”Lezioni di Design”, sette incontri al caffè Le Murate

Dal Bauhaus della scuola di Weimar al design di Firenze e di tutta Italia. E' in arrivo al caffè Le Murate il primo appuntamento del ciclo di ''Lezioni di Design'', sette incontri con esperti di storia del design e personalità del settore. Ecco il programma.

-

Domani alle ore 18.30 inizierà il ciclo di ”Lezioni di Design”, sette incontri a ingresso gratuito con gli esperti di storia del design e personalità del settore al caffè Le Murate. Il Bauhaus sarà il punto di partenza del ciclo di lezioni.

IL BAUHAUS. Lo ”Starting point” del ciclo delle conferenze non poteva che essere il Bauhaus. Nel primo incontro verrà trattata la tematica della scuola di Weimar nata nel 1919 e chiusa dal nazismo a Berlino nel 1933, uno dei fondamenti del design del XX secolo, spesso riassunto con eccessiva semplificazione in formule come ”la forma segue la funzione”. Il Bauhaus fu una realtà importante che vide un crocevia d tendenze e culture di avanguardia, animato da personalità come Gropius e Johannes Itten, Kandinskij e Hannes Meyer, Breuer e Paul Klee. A parlarne sarà Vanni Pasca, presidente dell’Associazione degli Storici del Design, curatore scientifico del ciclo di conferenze, che modererà anche tutti gli altri incontri in programma.

IL DESIGN A FIRENZE. “Firenze è stata di grande importanza negli sviluppi del design italiano – spiega Vanni Pasca – In particolare con l’esperienza fiorentina del radical design, di gruppi come Archizoom e Superstudio, per non parlare di aziende toscane come Poltronova, si è avviato dagli anni ’70 un processo di trasformazione delle tendenze di progetto che ha influenzato il design in tutto il mondo”. Continua Pasca: “Questi ultimi difficili anni hanno visto una crescente attenzione da parte della stampa e del mondo politico verso il design, visto come uno degli elementi di forza della cultura e dell’economia italiana. Ciò ha ampliato l’interesse verso il design e il desiderio di conoscerne storia e sviluppi attuali: perciò il ciclo che viene proposto, dopo quattro conferenze sulla storia, si conclude con tre incontri sul design contemporaneo. Ci rivolgiamo a studenti, designer e progettisti, certo, in una città ricca di scuole e di esperienze nel settore, ma anche a un pubblico ampio, interessato a conoscere di più su un argomento oggi molto dibattuto”. “Presentiamo con piacere questo primo ciclo di conferenze – commenta Pierluigi Bemporad, titolare di Selfhabitat – ci è sembrato importante cercare di risvegliare un nuovo interesse intorno ai temi del design, per comunicare a un pubblico sempre più vasto gli aspetti più appassionanti del nostro lavoro”.

GLI INCONTRI. ”Lezioni di Design” è un’iniziativa organizzata dall’Isia di Firenze e da Selfhabitat, negozio di arredamento e progettazione d’interni. Nel corso degli incontri al caffè de Le Murate, sarà possibile ripercorrere la storia del design attraverso le dirette presentazioni di esperti e personalità del settore. Successivamente al Bauhaus, il 20 marzo, verrà trattata la tematica del design italiano del boom economico. Alberto Bassi esaminerà il cambiamento degli stili di vita in Italia e la trasformazione degli oggetti della quotidianità nel dopo guerra. I fratelli Castiglioni, Vico Magistretti, Marco Zanuso sono solo alcuni dei designer che hanno portato all’affermazione del “Made in Italy” in giro per il mondo. Alla “Generazione dei maestri”, è dedicata la terza conferenza in programma il 3 aprile, affidata a Giampiero Bosoni e a Giovanna Castiglioni. Dalla pop art della biennale di Venezia del 1974 allo sviluppo dei gruppi radicali, fino alla postmodernità della Biennale dell’80. Il quarto appuntamento, sarà l’occasione per ascoltare la storia dei movimenti degli anni Settanta direttamente dalla voce dei protagonisti Alessandro Mendini, Gianni Pettena e Gilberto Corretti. Negli ultimi tre incontri l’attenzione si sposterà sulla contemporaneità e sui percorsi possibili per il design di oggi, dall’attenzione alle tecnologie fino alle tendenze dei giovani di produrre da se’, o con artigiani, i propri oggetti.

L’ORGANIZZAZIONE. Il ciclo di conferenze è organizzato da Selfhabitat, negozio di arredamento e progettazione di interni di viale de Amicis con l’Isia, Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (direttore Stefano Bettega) e l’A/I/S/Design, Associazione Italiana Storici del Design, il cui presidente Vanni Pasca è anche il curatore del programma di lezioni.

Ultime notizie