lunedì, 19 Aprile 2021
HomeSezioniArte & CulturaMostra d'arte in piazza

Mostra d’arte in piazza

Piazzale Donatello si trasforma in una galleria d'arte all'aperto. Dal 18 al 20 giugno (dalle 10 alle 22) si svolgerà la trentottesima edizione della mostra con circa 100 opere esposte. L'iniziativa è stata presentata in Palazzo Vecchio dall'assessore Eugenio Giani e dal presidente del Gruppo Donatello Domenico Viggiano.

-

Quest’anno la mostra assumerà un carattere speciale. Infatti il tema sarà “Forme e colore nell’opera di Puccini”, dedicato al grande compositore nel 150° anniversario della sua nascita. Mercoledì 18 giugno, alle 16 ci sarà l’inaugurazione ufficiale, con la dimostrazione di inchiostratura e stampa di acqueforti, a cura del grafico Parisio Ristori. Gli appuntamenti con la mostra all’aperto proseguiranno sempre il 18 e anche il 19 e il 20 giugno. Prenderanno parte all’evento i 42 componenti del Gruppo Artisti Donatello. Inoltre sono stati invitati altri 31 artisti, fra i quali Enzo Pazzagli, Luisa Marinelli, Giancarlo Ferruggia, Lucetta Risaliti.

“Questa mostra all’aperto – ha spiegato l‘assessore Giani – rappresenta la testimonianza più originale di come l‘arte si rapporta alla città ed è certamente uno degli appuntamenti più rilevanti del calendario culturale. Ed è per questo che ritengo ormai un appuntamento consolidato la presentazione in Palazzo Vecchio, nel luogo istituzionale della città. Ritengo che questa manifestazione, così come l’attività del Gruppo Donatello, debba essere valorizzata e sostenuta perché fa bene a Firenze. Ringrazio quindi gli organizzatori per l’impegno profuso e per la collaborazione che ritroviamo ogni 13 dicembre per i festeggiamenti del grande sculture del Rinascimento che è Donatello”

Il “Donatello” è un gruppo di artisti che abbraccia tutte le arti figurative (pittura, scultura, alcune opere grafiche) fondato 50 anni fa. E’ un gruppo storico che rientra nelle tradizioni fiorentine in quanto piazzale Donatello era il quartiere degli artisti: nella piazza si affacciavano tutti i loro studi. La mostra ha origini lontane: nacque infatti nel 1948 per volontà di quattro scultori che avevano i loro studi nella zona. La mostra è aperta alla cittadinanza, per informazioni 055/2767828.

Ultime notizie