Il Bigallo si trova lungo un’importante “via di pellegrinaggio” e può rinascere come opportunità di turismo culturale e di valorizzazione del paesaggio.

All’inaugurazione parteciperanno, tra i tanti, Luciano Bartolini, sindaco di Bagno a Ripoli, Paolo Cocchi, assessore alla Cultura, Turismo e Commercio, Emanuele Masiello della Soprintendenza per i beni architettonici e il paesaggio della Provincia di Firenze.

“È uno di quei momenti topici nella vita di un’amministrazione – ha dichiarato il Sindaco Luciano Bartolini – Siamo infatti orgogliosi di poter tagliare il nastro di una nuova parte dell’Antico Spedale del Bigallo, riportata a nuova vita e riconsegnata alla collettività completamente restaurata”.

“Le nostre giornate sono spesso piene di incontri e problemi – ha aggiunto il sindaco – ecco, il 4 novembre saremo sicuramente felicissimi! Il Bigallo è uno dei nostri gioielli di famiglia, quindi inaugurare nuove sale e una cappella magistralmente restaurata è veramente una grande soddisfazione”.

“L’apertura ufficiale di questi ambienti sarà preceduta da un convegno con il quale affronteremo le tematiche che possono legare e legheranno il prestigioso immobile al turismo culturale e religioso. Il Bigallo è infatti un bene preziosissimo non solo per Bagno a Ripoli, ma nei secoli, fin dal ‘200, ha rappresentato un punto di riferimento fondamentale per i pellegrini che andavano o tornavano da Roma attraversando l’Italia e l’Europa”.