sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Palazzo Vecchio a porte aperte....

Palazzo Vecchio a porte aperte. Fino a mezzanotte

Torna l'apertura serale del museo di Palazzo Vecchio. Da domani le porte del Palazzo si chiuderanno solo a mezzanotte. Teschio compreso.

-

Torna l’apertura serale del museo di Palazzo Vecchio. Da domani le porte del Palazzo si chiuderanno solo a mezzanotte. Teschio compreso.

ORARIO. Dopo l’incredibile successo della scorsa primavera, torna l’orario prolungato del Palazzo comunale. Da domani il museo sarà aperto dalle 9 a mezzanotte, tutti i giorni eccetto il giovedì, quando chiuderà alle 14. Anche la mostra di Damien Hirst “For the love of God” rimarrà visitabile fino a notte inoltrata.

DOMENICA. Il 10 aprile, invece, torna la Domenica del fiorentino. Come ogni seconda domenica del mese Palazzo Vecchio sarà aperto alle visite (gratis) dei residenti di Firenze. Per i bambini da 3 a 7 anni si riparte con il laboratorio “Piccole storie di animali”, per i più grandicelli l’appuntamento è ancor più ghiotto: nel Salone dei Cinquecento si realizzeranno ritratti al cioccolato, alla vaniglia e alla cannella. Per gli adulti, invece, continua l’omaggio a Giorgio Vasari, del quale ricorre nel 2011 il quinto centenario della nascita. E sarà un attore-Vasari a guidare i visitatori per le stanze del Palazzo.

INFO. La prenotazione è obbligatoria e gratuita e si può effettuare telefonando dal lunedì alla domenica dalle 9.30 alle 17.00 al +39 055 2768224 +39 055 2768558 oppure inviando una e-mail a: info.museoragazzi@comune.fi.it. E’ possibile prenotare fin da oggi.

 

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin