venerdì, 27 Novembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Paola e Paolo Staccioli in...

Paola e Paolo Staccioli in mostra a Scandicci

Padre e figlia uniti dall'arte: Scandicci ospita la mostra ''Paola e Paolo Staccioli. Passaggi'' con tante opere dentro e fuori l'auditorium del Centro Rogers

-

Da Firenze ci si arriva in tramvia e una volta scesi alla fermata “Resistenza” di Scandicci, ci si trova davanti delle grandi statue in ferro e bronzo: degli uomini con una valigia in mano seduti su una sfera. E' questa l'accoglienza riservata ai visitatori della mostra dal titolo “Paola e Paolo Staccioli. Passaggi” che sarà ospitata fino al 3 dicembre nella piazza ed al primo piano del modernissimo centro Rogers.

Staccioli e Scandicci

Il sottotitolo della mostra, “Passaggi” vuole raccontare una storia di viaggi, o meglio, di passaggi: quello appunto tra i due artisti che sono padre e figlia e che si tramandano lo stesso mestiere e quello tra i diversi luoghi che ospitano le loro opere. Un percorso quindi non solo nell'arte, ma anche nel suo contenitore urbano, moderno e cosmopolita, scelto non casualmente: Scandicci infatti è la città dove vive e lavora la famiglia Staccioli.

“Paola e Paolo Staccioli hanno profonde radici nella nostra città – ha dichiarato Sandro Fallani, sindaco di Scandicci – sono persone amate anche per l’umanità e la loro presenza nella comunità: qui si sono formati e hanno cominciato a farsi apprezzare, ma ben presto, grazie alle loro straordinarie qualità artistiche, sono divenuti artisti di livello internazionale. Partiamo quindi da noi, dai nostri artisti nel mondo, per cominciare e rinnovare un percorso di bellezza urbana che proseguirà nei prossimi anni”.

Guarda la gallery della mostra “Paola e Paolo Staccioli. Passaggi”

Le opere di Paolo e Paola Staccioli: statue e ceramiche

Entrambi gli artisti hanno un comune denominatore artistico: la ceramica, che ognuno dei due reinterpreta in modo diverso. L'esposizione infatti, si caratterizza per la presenza di grandi opere in bronzo e ceramica di Paolo Staccioli, dai viaggiatori della fermata della tranvia si passa ai guerrieri, guerriere e cavalli su ruote messi in guardia nel grande piazzale, fino alla grande hall dell'auditorium al primo piano, dove è stata installata una piattaforma in legno affollata da 40 figure in ceramica dipinta a lustro di Paolo e 15 gruppi di oggetti in ceramica smaltata di Paola.

La mostra è curata da Marco Tonelli, promossa dal Comune di Scandicci, con il contributo della Regione Toscana e della Città Metropolitana di Firenze, in collaborazione con Fondazione Museo Montelupo e Centro Pecci di Prato. Il progetto, sponsorizzato da Metalstudio e Chianti Banca, è realizzato nell’ambito di Toscanaincontemporanea 2017.

“Passaggi”: gli orari della mostra

L'ingresso è gratuito e gli orari di apertura dell'auditorium sono i seguenti: venerdì ore 16-19, sabato e domenica ore 10-13 e 16-19. Dal 7 al 15 ottobre, in occasione della Fiera di Scandicci: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì ore 16-22, giovedì (giorno del Fierone) ore 10-22, sabato e domenica ore 10-13 e 16-22. Le opere collocate all'aperto sono invece sempre visibili. 

Ultime notizie

Covid: autocertificazione di domicilio e cosa fare se lo si vuole cambiare

Basta sceglierlo e compilare un'autocertificazione: come cambiare il domicilio, necessario per gli spostamenti in tempi di Covid

River to River 2020, torna (in streaming) il festival di cinema indiano

Ventesima candelina per il festival River to river, che dal 3 all'8 dicembre, offre il meglio del cinema indiano (in streaming)

Quanti contagiati oggi in Italia: ancora un record di decessi, aumentano i casi

I dati del 26 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Covid in Toscana: i contagi e il bollettino del 26 novembre

Dopo due giorni, sono di nuovo in crescita i dati relativi ai contagi: ecco il bollettino del Covid in Toscana del 26 novembre