Parte la quinta edizione del premio nazionale di poesia ‘Iris di Firenze’, in ricordo del dirigente dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti Silvano Dani. Il concorso, organizzato dal circolo culturale ‘Baragli’ dell’Uici col patrocinio della Provincia, è come sempre aperto a tutti, vedenti e non. Obiettivo dell’iniziativa è infatti quello di sollecitare i non  vedenti a far emergere le loro potenzialità creative nel confronto paritario con i concorrenti normodotati.

C’è tempo fino al 20 aprile per inviare fino a tre poesie, incentrate sul tema ‘Scoprire il mondo’, al circolo ‘Baragli’ (via Fibonacci 5 – 50131 Firenze). Le opere verranno giudicate da una commissione presieduta dal professor Marco Marchi. Nel corso della serata conclusiva in programma a maggio verranno consegnati i tre premi messi in palio, rispettivamente da 1000, 500 e 250 euro. Informazioni al numero 055.580319, sito internet www.uicifirenze.it.