Se nel 2006, infatti, la mostra Apoxyòmenos, l’Atleta della Croazia, fece registrare una media giornaliera di 770 visitatori, nel 2007 tutte le mostre allestite nella sale espositive del Palazzo sono entrate nella Top 50 della speciale classifica stilata dal Giornale dell’Arte, che questo mese ha dedicato alle mostre italiane “integrate nei musei”, quelle cioè per le quali non è previsto uno specifico biglietto di ingresso ma hanno un biglietto unico per le collezioni e le mostre temporanee.

Guardando più in dettaglio il successo raggiunto dalle mostre tenutesi, appunto, a Palazzo Medici Riccardi notiamo che la mostra Donatello e una casa del Rinascimento, che si è svolta a Palazzo Medici dal 12 maggio al 24 luglio si è classificata all’81°posto con una media giornaliera di 446 visitatori.

All’83° posto si è classificata Valencia a Firenze, presente nelle stanze del Palazzo dal 4 marzo al 24 aprile e che ha registrato una media di 434 visitatori al giorno.

Entra in classifica, al 90° posto, anche la terza mostra allestita nel 2007 a Palazzo Medici: Ori, argenti, gemme, esposizione dedicata ai preziosi restaurati dall’Opificio delle Pietre Dure, che negli ultimi tre mesi del 2007 ha fatto registrare una media giornaliera di 374 visitatori.

“È un risultato straordinario –  commenta l’Assessore alla Cultura e al Turismo della Provincia di Firenze – Palazzo Medici è oramai diventato un ‘must’  tra i percorsi museali fiorentini e questo ci induce a continuare nella valorizzazione della cultura di questi stupendi spazi espositivi. Un modo intelligente per proporre sempre nuovi spunti di interesse culturale per i tanti turisti che ogni anno visitano una città già ricca di storia”.

Ottimo posto in classifica lo guadagna anche un’altra città italiana: il Colosseo di Roma raggiunge il primo posto con la mostra Eva. Per il secondo e terzo posto il respiro si fa più internazionale rispettivamente con il Royal Ontario Museum di Toronto con la mostra Déco Lalique e il Mori Art Museum di Tokyo con Le Corbusier: Arte e Architettura.

Attualmente è ospitata a Palazzo Medici la mostra su Ottone Rosai, allestita a poco più di cinquant’anni dalla scomparsa del grande pittore fiorentino. Che finora sta riscuotendo un grandissimo successo con oltre 23.000 visitatori. Un successo che ha portato l’Amministrazione provinciale ha posticipare la chiusura dell’esposizione, inizialmente stabilita per il 25 marzo, al 6 aprile.
In dettaglio l’esposizione su Ottone Rosai è aperta tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00.
Giorno di chiusura: mercoledì.
Il biglietto intero costa 5 €, quello ridotto 3,5 €. Il biglietto consente di visitare anche il percorso museale di Palazzo Medici Riccardi con la cappella di Benozzo Gozzoli, la Sala Luca Giordano e il Museo dei Marmi.